Sondrio , 30 agosto 2017   |  

L'acqua di Lello

Il ricordo di un prete ambrosiano che i milanesi hanno voluto onorare dedicandogli una lapide al Famedio del cimitero Monumentale ora vive anche in un progetto "acqua per la vita" in Etiopia

P1150605 Copia

ll 30 Aprile 2015 a Monza, all'età di 79 anni, moriva don Raffaello Ciccone,  un sacerdote a cui era molto caro il mondo del lavoro, la vita dei lavoratori, le loro istanze a cui partecipava con passione e competenza ora il suo spirito continua a vivere in un progetto "acqua per la vita" in Etiopia.

Riportiamo, poche righe di una  lettera, scritta da un caro amico del sacerdote, inviata alla sorella Ada. Lello sarà il nome che verrà inciso sulla pietra del pozzo, suggerito dalla sorella, perché così affettuosamente era chiamato in famiglia

"Cara Ada,
Ti allego le foto del pozzo, a ricordo di Don Raffaello, che abbiamo potuto realizzare anche con il generoso contributo che ci avevi inviato. Il pozzo è stato scavato in una regione a circa 350 km a sud di Addis Abeba, Etiopia, dove le donne e i bambini dovevano compiere un lunghissimo percorso per attingere acqua fangosa. Il pozzo fornisce acqua a moltissima gente che è molto grata per il dono ricevuto. Nell’ attingere acqua prega per i donatori. L’acqua che scaturisce è ottima e abbondante proprio come l’ “acqua viva” che è sgorgata da tuo fratello e che ha portato benessere spirituale a tante persone. Ancora grazie e un abbraccio da Ida e Gabriele". (Do.Sa)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Settembre 1870 le truppe del Regno d'Italia entrano a Roma attraverso la breccia di Porta Pia, sancendo così l'unificazione del Paese e la fine del potere temporale dei Papi.

Social

newFB newTwitter