Sondrio , 10 luglio 2017   |  

L'Inps non invia gli "F24"

La Coldiretti è a disposizione dei propri associati per il controllo, la stampa e compilazione dei modelli F24 e per l’invio telematico degli F24 di coloro che sono in contabilità IVA.

modello f24 da compilare 01 464x535

Si informano i soggetti interessati che, a partire dalla contribuzione dovuta per il corrente anno, l’INPS non invierà più – come avveniva in precedenza – le lettere contenenti gli estremi per il pagamento mediante modelli F24, in quanto gli stessi saranno disponibili nel Cassetto Previdenziale per Autonomi Agricoli; pertanto, per la contribuzione del corrente 2017, ogni soggetto interessato deve provvedere a stampare autonomamente i propri modelli F24 dopo essersi munito del codice PIN da reperire alla sede INPS, entrando nel sito INPS apposito (Cassetto Previdenziale Autonomi Agricoli).

La Coldiretti, per venire incontro alle esigenze di CD e IAP che non provvedano autonomamente a quanto sopra illustrato, ha istituito un apposito servizio che prevede il controllo, la stampa e la consegna ai soggetti interessati dei modelli F24 per il versamento delle 4 rate del corrente 2017  (18/07/2017 – 18/09/2017 – 16/11/2017 – 16/01/2018). Si ritiene opportuno evidenziare gli aspetti più importanti delle incombenze alle quali sono sottoposti i coltivatori diretti o gli IAP interessati: i soggetti che sono in contabilità IVA debbono effettuare il versamento dei modelli F24 mediante modalità telematica, che consentirà anche – per coloro che hanno crediti IVA o IRPEF – di effettuare le dovute compensazioni tra crediti e contribuzione da versare; coloro che non sono in contabilità IVA e non debbono effettuare compensazioni IRPEF, possono versare la contribuzione dovuta con le consuete modalità, stampando in autonomia (tramite il PIN INPS) i loro modelli F24 oppure (meglio) presso gli uffici centrali e zonali della Coldiretti, i quali – in modo competente – controlleranno anche la congruità degli importi da versare.

Gli importi della contribuzione 2017 per i coltivatori diretti delle zone montane (tutta la provincia di Sondrio è considerata montana), sono compresi tra il minimo della prima fascia ed il massimo della quarta fascia e sono i seguenti: CD maggiori di 21 anni: da euro 2.664,58 (1^ fascia) ad euro 4.673,66 (4^ fascia); CD minori di 21 anni: da euro 2.547,45 (1^ fascia) ad euro 4.439,42 (4^ fascia); CD ultra65.enni: da euro 1.607,52 (1^ fascia) ad euro 2.612,07 (4^ fascia); IAP maggiori di 21 anni: da euro 2.121,75 (1^ fascia) ad euro 4,130,84 (4 ^ fascia) IAP minori di 21 anni: da euro 2.004,63 (1^ fascia) ad euro 3.896,59 (4^ fascia) IAP ultra65.enni: da euro 1.064,70 (1^ fascia) ad euro 2.069,24 (4^ fascia). La contribuzione relativa all’assicurazioni INAIL (compresa negli importi totali, esclusi gli IAP, che non sono assicurati per gli infortuni), è pari ad euro 532,18 pro-capite (zone montane).

Per quanto riguarda la riduzione contributiva prevista per i pensionati ultra65.enni si chiarisce quanto segue: la riduzione viene applicata solo a domanda dell’interessato (ovviamente anche tramite Coldiretti/EPACA); la riduzione del 50% sulla quota IVS (esclusa la quota INAIL) è applicata dall’INPS solo per i pensionati di pensioni dirette INPS e ex INPDAI; tale riduzione, invece, NON E’ APPLICABILE ai lavoratori autonomi pensionati delle gestioni ex IPOST, ex INPDAP ed ex ENPALS. Per ogni eventuale, ulteriore chiarimento e per la relativa assistenza gli interessati sono invitati a rivolgersi presso le strutture della Coldiretti/Epaca.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Luglio 1927  ad Adenau (Germania) Alfredo Binda vince il 1º Campionato del mondo professionisti di ciclismo. I primi posti sono tutti italiani: seguono Binda Costante Girardengo, Domenico Piemontesi e Gaetano Belloni

Social

newFB newTwitter