Sondrio, 14 dicembre 2022   |  

Lionel Messi fa volare l'Argentina

di Cristiano Comelli

Spregiudicatezza offensiva, grande fiducia nei propri mezzi. E un Lionel Messi che, in campo, sforna un'invenzione al minuto.

peace g31132cae5 640

L'Argentina liquida con un disinvolto 3-0 la Croazia ed è la prima finalista del mondiale qatariota. I sudamericani attendono ora di sapere se dovranno sfidare Marocco o Francia, protagoniste della seconda semifinale, per cercare di salire per la terza volta sul tetto del mondo dopo essersi aggiudicati le edizioni del 1978 e del 1986. La Croazia ha fatto quanto ha potuto ma non è riuscita ad arginare lo strapotere di una quadrata albiceleste.

PRIMO TEMPO – Al 3' l'Argentina ci prova con un cross di Molina che non è però raccolto da alcuno. Al 5' la Croazia risponde con un traversone di Perisic ma Emiliano Martinez non si fa sorprendere. Al 16' arriva la prima vera occasione della gara ed è di marca croata con Lovren che, su cross di Juranovic, mette però a lato. L'Argentina non fa tardare la sua controreplica con Fernandez che, dal limite, obbliga Livakovic a distendersi per neutralizzare l'insidia. Partita con poche occasioni ma dall'elevata temperatura di agonismo. Al 31' Perisic sfodera un tentativo di pallonetto che termina alto. Un minuto dopo l'equilibrio si rompe a favore dell'Argentina; Livakovic ferma fallosamente Alvarez lanciato a rete e Orsato concede il calcio di rigore. Dagli undici metri Messi fredda il portiere croato. Al 39' è già raddoppio con Alvarez che, lanciato in contropiede, percorre un'abbondante metacampo, vince un paio di rimpalli e infila ancora Livakovic. L'Argentina assume le redini della gara al 41' De Paul prova ad allargare il fossato ma Gvardiol devia in corner. Al 42' Mac Allister sfiora il 3-0 con un colpo di testa a lato di poco sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

SECONDO TEMPO – Al 3' la Croazia cerca di riportarsi in partita con una punizione di Modric ma Martinez sventa senza problemi. Al 4' l'Argentina tenta di incrementare il bottino ma la conclusione dal limite di Paredes è troppo centrale per dare pensieri a Livakovic. Al 13' Fernandez serve Messi il cui diagonale termina però addosso a Livakovic. La Croazia gioca la carta dell'orgoglio ma ottiene solo un'incornata di Lovren respinta da Martinez. Non sbaglia affatto, invece, l'Argentina che cala il tris al minuto 24 con Alvarez che, pescato da Messi bravo a scattare sulla fascia destra, supera Livakovic con un diagonale. Al 28' i croati provano a rientrare in partita con una punizione di Perisic ma Martinez sventa. E' sempre lui a cercare di colpire alla mezz'ora con un tiro dal limite che termina però alto. Al 33' Orsic, con una conclusione a giro, manda a lato. Al 38' l'Argentina potrebbe infilare il poker con Mac Allister che, servito da Dybala al debutto in questo mondiale, al volo spedisce sul fondo. Al 41' Perisic spizza bene per Lovren che manca clamorosamente l'aggancio e la palla del possibile 3-1. Nel finale Majer e Vlasic provano almeno a regalare alla Croazia il gol della bandiera ma nel primo caso Martinez sventa, nel secondo la sfera termina sul fondo. Argentina in finale, Croazia che manca la seconda finale consecutiva in un mondiale ma con la testa alla gara in cui si gioca il terzo posto.

TABELLINO

CROAZIA- ARGENTINA 0-3

CROAZIA: Livakovic, Juranovic, Lovren, Gvardiol, Sosa (1's.t: Vlasic), Modric (36's.t: Majer), Brozovic (5's.t: Petkovic), Kovacic, Pasalic (1's.t: Orsic), Kramaric (27's.t: Livaja), Perisic. All.Zlatko Dalic.

ARGENTINA: Martinez E., Molina (40's.t: Correa), Otamendi, Romero, Tagliafico, Paredes (16's.t: Martinez Li.), Fernandez, Mac Allister (40's.t: Foyth), De Paul (29's.t: Palacios), Alvarez (29's.t: Dybala), Messi. All.Lionel Scaloni.

Arbitro: Daniele Orsato.

Marcatori: p.t: 32' (Rig) Messi (A), 39' Alvarez (A). S.t: 24' Alvarez (A).

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

9 Febbraio 1801 Austria e Francia firmano il trattato di Luneville: cessione della Toscana alla Francia

Social

newFB newTwitter