Sondrio , 06 dicembre 2017   |  

Lombardia: eterologa a carico del Servizio sanitario nazionale

A distanza di quasi un anno mancano ancora i decreti ministeriali necessari a definire le tariffe.

221137952 12b5ead5 8f68 4fda 8548 68a2598670df

«Dopo la sentenza della Corte Costituzionale del 2014 che ha disposto l'esigibilità del diritto alla fecondazione eterologa e dopo la sua introduzione nei Lea (livelli essenziali di assistenza), avevo già espresso la volontà di Regione Lombardia di fornire, a carico del Servizio sanitario nazionale, le prestazioni ad essa collegata. Attendevamo i decreti ministeriali che definiscono le tariffe, ma dato che questi ancora non sono stati emessi, abbiamo deciso comunque di portare in Giunta, entro la fine di dicembre, la delibera regionale che lo consentirà. Per il momento, applicheremo la tariffa unica convenzionale approvata dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome».

E' quanto annunciato dall'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera rispondendo a una mozione martedì 4 Dicembre, in Consiglio regionale, in merito alla richiesta alla Giunta della delibera per fornire le prestazioni di procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo, inserite nei nuovi Lea.

Abbiamo atteso fino ad oggi in quanto le nuove disposizioni in materia di assistenza specialistica ambulatoriale, tra cui la Pma, entrano in vigore non dalla data di pubblicazione dei Lea , ma da quella di pubblicazione del decreto ministeriale (Salute e Mef) che definisce le tariffe massime delle prestazioni, previste dal nomenclatore stesso. Considerato che purtroppo, nonostante sia passato quasi un anno, dai Ministeri non giungono indicazioni, anche al fine di garantire l'applicazione uniforme su tutto il territorio nazionale, abbiamo deciso di allinearci per il momento alle modalità attuate dalle altre Regioni.

Considerato che le tecniche di fecondazione eterologa ricomprendono 3 differenti tipologie di attività le tariffe anche in Lombardia saranno le seguenti: fecondazione eterologa con seme da donatore con inseminazione intrauterina: 1.500 euro (compresi 500 euro per i farmaci); fecondazione eterologa con seme da donatore in vitro 3.500 euro(compresi 500 euro per i farmaci); fecondazione eterologa con ovociti da donatrice: 4.000 euro (compresi 500 euro per i farmaci).

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

11 Dicembre 1991 nasce a Maastricht l'Unione europea

Social

newFB newTwitter