Milano , 08 marzo 2018   |  

Lombardia: 8 Marzo per ricordare le donne della Shoah

Regione, Yad Vashem e Figli della Shoah siglano patto per sensibilizzare tema su civiltà ebraica e olocausto

Stroop Report Warsaw Ghetto Uprising 10

"Regione Lombardia e Yad Vashem lavoreranno con Figli della Shoah per favorire e promuovere attività culturali, educative e formative. Tali attività potranno includere interventi di sensibilizzazione di docenti e studenti e operatori culturali, iniziative di approfondimento sui diversi aspetti della civiltà ebraica e sui luoghi simbolo dell'Olocausto, la realizzazione e lo scambio di materiali didattici". Sono questi i contenuti della Dichiarazione comune di intenti presentata oggi nell'ambito del seminario di aggiornamento 'Punti di luce: le donne nella Shoah', svoltosi all'auditorium 'Giovanni Testori' di Palazzo Lombardia, firmata per Regione dal presidente Roberto Maroni, per i Figli della Shoah da Liliana Segre e per Yad Vashem da Dorit Novak.

Regione Lombardia e Yad Vashem sosterranno, inoltre, la rete attiva per la diffusione di tali tematiche. Progetti ed eventi saranno congiuntamente identificati e concordati e potranno coinvolgere ulteriori soggetti operanti in Lombardia e in Israele.

La Dichiarazione di intenti sottolinea anche il prezioso contributo e il valore pedagogico reso disponibile da Yad Vashem agli educatori di lingua italiana, in accordo con Regione Lombardia, con l'intento di promuovere una sempre più stretta collaborazione e coltivare il dialogo comune. Vi sarà un impegno a lavorare per sviluppare una duratura collaborazione, in particolare nel campo dell'educazione, sulle tematiche dell'Olocausto.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newFB newTwitter