Sondrio , 12 marzo 2019   |  

Lombardia in prima linea per evitare sprechi alimentari

L'eccedenza alimentare non costituisce di per sé un aspetto negativo, ma lo diventa se non viene rimessa in circolo come risorsa, tramutandosi dunque in spreco.

Mail05Tx0025

Lunedì 12 Marzo al Belvedere di Palazzo Lombardia si è svolto il workshop formativo sul tema del recupero delle eccedenze alimentari  alla presenza del ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio, dell'assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilità Stefano Bolognini e dei vertici del Banco Alimentare della Lombardia.

Tra gli obiettivi, sensibilizzare le aziende della produzione, la grande distribuzione organizzata e numerosi altri importanti attori coinvolti, sul tema del contrasto alla povertà.

Durante i lavori è stato ricordato come anche in Lombardia ancora tante persone si trovano in condizioni di povertà alimentare. Una straordinaria opportunità di dare loro sostegno è offerta dalla presenza di eccedenze alimentari in tutti gli stadi della filiera (ortofrutta, aziende di trasformazione, GDO, Ristorazione Collettiva) che possono, se opportunamente recuperate, diventare una risorsa per le famiglie in difficoltà.

Durante i lavori è stato evidenziato che anche per le aziende donare rappresenta  un'importante opportunità: oltre all'evidente impatto sociale, si ha anche un 'vantaggio' economico in quanto le aziende riducono i costi dello stoccaggio e della distruzione dei prodotti e inoltre beneficiano del recupero dell'IVA per i prodotti donati. Ma non solo: rilevante è anche l'impatto ambientale in quanto, evitando la distruzione dei prodotti, si evita di generare ulteriore inquinamento oltre a quello che è già stato immesso nell'atmosfera per la produzione.

In questo quadro generale, Banco Alimentare Lombardia è in grado di collaborare con le grandi logistiche e con le aziende alimentari attraverso lo sviluppo congiunto di procedure condivise e l'implementazione di processi strutturati e controllati. E' importante infatti trasmettere alle aziende il valore della ollaborazione per trovare insieme le possibili soluzioni ai bisogni e ottenere i risultati più significativi in termini di impatto sociale.

Nel corso del workshop sono state presentate due strategie vincenti di aziende che hanno saputo includere il processo di gestione delle eccedenze nel proprio modello di business. Marco Porcaro, amministratore delegato e founder di Cortilia Spa, ha trattato il tema 'Progettati per non sprecare. Il valore delle eccedenze nell'economia circolare', mentre  Luciano Pirovano, sustainable development director di Bolton Food, ha illustrato l'esperienza 'Il modello zero sprechi di Rio Mare'.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Maggio 1904 a Parigi viene fondata la Fifa (Federazione internazionale del calcio)

Social

newFB newTwitter