Sondrio , 22 maggio 2020   |  

Lombardia incentivi a medici, infermieri e operatori

Dal prossimo mese premio speciale a chi ha lavorato contro Covid

medici covid

«Regione Lombardia mette a disposizione 223 milioni di euro di incentivi per medici, infermieri e operatori sanitari. Di queste risorse, 123 milioni saranno destinati a chi, in questi mesi, si e' adoperato per combattere il Covid-19 nei reparti e nelle corsie d'ospedale». Lo annunciano il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, al termine di un incontro fiume, terminato nella notte, con le Organizzazioni sindacali della Dirigenza Medica e del personale del Comparto finalizzato a distribuire gli incentivi economici regionali.

«Con i Sindacati di categoria, abbiamo convenuto - spiega Gallera - sulle modalita' di erogazione di queste premialita': 100 milioni sono le tradizionali RAR (la quota annuale delle risorse aggiuntive regionali; 123 milioni (41 nazionali e 82 messe a disposizione da Regione Lombardia) gli incentivi straordinari. Si tratta di un riconoscimento concreto, tangibile - sottolineano Fontana e Gallera - ai professionisti e operatori che hanno contribuito ad imbavagliare il Coronavirus prendendosi cura delle persone malate con competenza, passione e una straordinaria umanita'. Non finiremo mai di ringraziare tutti gli attori del nostro sistema socio-sanitario che hanno lottato, alcuni dei quali sacrificando la propria salute, contro una vera e propria aggressione pandemica».

«Lunedì si svolgerà un nuovo incontro con i Rappresentanti sindacali - conclude Gallera - per affinare la distribuzione delle risorse per le diverse categorie professionali e procedere a rendere concreta la premialita' in busta paga dal mese di giugno».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Giugno 1921 è il primo giorno scelto con circolare del Comando generale dell'Arma dei Carabinieri (del 7 Aprile dello stesso anno) per celebrare, ogni anno, la propria festa. Il 5 Giugno è la data di concessione della medaglia d'oro all'Arma medesima. In tutta Italia oggi la celebrazione avviene in clima d'austerità in sintonia con la situazione generale del Paese. Ancora una volta i Carabinieri dimostrano l'alto senso di responsabilità che li contraddistingue da 199 anni, giorno della loro fondazione. I Lecchesi, come tutti gli italiani, si stringono con affetto attorno ai loro Carabinieri.

Social

newFB newTwitter