Sondrio , 20 gennaio 2018   |  

Lombardia: riapre il bando per "cicloturismo"

A disposizione di soggetti pubblici e privati contributi fino a 100 mila euro. Le domande si possono presentare dal primo Febbraio

landing 1419343100

La prima edizione dell'iniziativa ha permesso di sostenere investimenti in promozione e infrastrutturazione dei percorsi ciclabili per 17,8 milioni di euro in tutta la Regione, per questo motivo la Lombardia ha deciso di rilanciare il bando con una dotazione di 2,2 milioni di euro per valorizzare ulteriormente l'offerta turistica, il bando "Promozione del cicloturismo in Lombardia" riapre in data primo Febbraio.

Questo bando nasce con l'obiettivo di rilanciare l'incoming in Lombardia legato al cicloturismo, anche in una logica di destagionalizzazione della domanda e di sostenibilità ambientale dei flussi turistici. Ci sono due linee d'intervento che finanzieranno la realizzazione di nuovi percorsi e la promozione innovativa dei percorsi esistenti in una logica di aggregazione e partenariato tra soggetti pubblici e privati.

 Ecco le caratteristiche del bando, le tipologie degli interventi possibili e i destinatari. La dotazione finanziaria complessiva di 2.191.530,90 euro e' trasferita a Unioncamere Lombardia in qualità di soggetto gestore del provvedimento. 

Il bando prevede due linee d'intervento: Linea A, Promozione innovativa del prodotto cicloturismo in Lombardia (euro 891.032,36); Linea B2, Infrastrutturazione percorsi ciclabili (euro 1.300.498,54).

 Alla prima linea d'intervento possono partecipare partenariati composti da almeno n. 10 soggetti tra cui MPMI (Micro medie  piccole imprese), guide e accompagnatori turistici, "bed&breakfast", consorzi di promozione turistica e associazioni pro loco. Alla Linea B2 puo' presentare domanda l'ente locale lombardo territorialmente competente rispetto all'intervento previsto.

I progetti relativi alla Linea A devono sviluppare nuovi prodotti turistici ovvero ampliare e migliorare quelli già esistenti veicolati da agenzie di viaggio e tour operator raggiungendo l'obiettivo di favorire nuovi arrivi, permanenze più prolungate e il ritorno di visitatori. Quelli della Linea B2 sono orientati a garantire il completamento delle piste e dei percorsi ciclabili già esistenti valorizzando gli elementi territoriali di pregio; il raccordo tra percorsi ciclabili e itinerari turistici legati ad altri ambiti del turismo esperienziale (itinerari religiosi, dello shopping, culturali, enogastronomici e naturalistici) per mettere a sistema servizi e prodotti che conferiscono unicità all'esperienza turistica lombarda. 

Il contributo per la Linea A è concesso per un'intensita' d'aiuto pari al 50 per cento dell'investimento ammesso e fino ad un massimo di Euro 100.000 a fondo perduto per partenariato. L'investimento minimo previsto per partenariato è pari a Euro 150.000,00. Per la Linea B il contributo è concesso per un'intensità d'aiuto pari al 50 per cento  dell'investimento ammesso e fino ad un massimo di Euro 50.000 a fondo perduto. L'investimento minimo previsto e' pari a Euro 25.000,00.

Sarà possibile presentare domanda dalle ore 10 del 1 Febbraio alle 10 del 28 Febbraio 2018. Per approfondimenti e ulteriori informazioni è possibile consultare il sito della Direzione Generale Sviluppo economico di Regione Lombardia o quello di Unioncamere Lombardia.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Maggio 1883 Il ponte di Brooklyn viene aperto al traffico dopo 14 anni di costruzione

Social

newFB newTwitter