Sondrio , 02 luglio 2018   |  

Il Malenco, Rossi, bronzo, ai Campionati Europei di corsa in montagna

Gli azzurri monopolizzano il podio a Skopje, in Macedonia

giovannirossi

Giovanni Rossi

L’Italia Team protagonista di un’impresa storica nei Campionati Europei di corsa in montagna a Skopje, in Macedonia. Gli azzurri monopolizzano il podio della gara senior maschile con un’inedita tripletta: Bernard Dematteis (Corrintime) conquista il terzo titolo continentale della sua carriera, dopo quelli del biennio 2013-14, seguito dall’argento del trentino Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) e dall’altro gemello piemontese Martin Dematteis (Corrintime), bronzo in rimonta per la vittoria a squadre insieme a Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana), ottavo al traguardo.

Mai tre atleti della stessa nazione erano arrivati così in alto tra gli uomini in questa manifestazione. Dominio italiano anche nella prova under 20 femminile con il successo della trentina Angela Mattevi che trascina le altre azzurrine Alessia Scaini (quarta), Gaia Colli (settima) e Anna Arnaudo (undicesima) verso l’oro per team, in una categoria che ancora non aveva visto l’Italia al vertice nelle precedenti edizioni dell’evento. Al maschile, sempre tra gli under 20, bronzo individuale del lombardo Giovanni Rossi (AS Lanzada) con la squadra in quarta posizione. Stesso piazzamento ai piedi del podio per la formazione senior femminile con Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) nona e la maratoneta Emma Quaglia, al debutto nella Nazionale di corsa in montagna, quindicesima mentre si conferma la svizzera Maude Mathys.

Il medagliere italiano finale è di 4 ori, 1 argento e 2 bronzi nella rassegna disputata sul monte Vodno in un percorso di salita e discesa, come avviene negli anni pari. Per la terza volta consecutiva gli azzurri trionfano nella gara maschile, in una serie iniziata da Martin Dematteis (2016) e Xavier Chevrier (2017), e tornano ad imporsi nella classifica a squadre vinta nella scorsa edizione dalla Francia dopo un ventennio di supremazia italiana.

Questi gli altri risultati di oggi: Gloria Giudici (FreeZone) 19esima e Samantha Galassi (La Recastello Radici Group) 25esima al femminile, invece 12° Simone Masetto, 15° Dionigi Gianola (AS Premana) e 44° Alessandro Lotta (Atl. Valli Bergamasche Leffe) nella gara under 20.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Settembre 1973 muore a Roma, dove era nata nel 1908, Anna Magnani,  prima interprete italiana nella storia degli Academy Awards a vincere il Premio Oscar (per il film La rosa tatuata) come migliore attrice.

Social

newFB newTwitter