Mantova, 12 novembre 2017   |  

Mantova premia gli imprenditori della cultura

Il Premio Imprenditori della Cultura 2017, ideato quest’anno dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te, è stato assegnato all’impresa familiare del settore tessile Bonotto di Molvena (Vicenza)

IMG 8612 1 preview

Sabato 11 Novembre, a Palazzo Te a Mantova, è stato assegnato il Premio Imprenditori della Cultura, ideato dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te. L’impresa familiare del settore tessile Bonotto di Molvena (Vicenza), fondata da Luigi Bonotto nel 1912 e oggi alla quarta generazione. Il Premio è un riconoscimento agli uomini di impresa che hanno saputo trasformare la qualità dell’agire imprenditoriale in capacità di fare cultura a favore della comunità e del territorio, attraverso un approccio etico e valoriale.

Il Premio non intende celebrare l’eccezionalità, ma mettere in luce la straordinarietà e l’eccellenza che caratterizzano la quotidianità di molte realtà imprenditoriali contemporanee valorizzando progetti sostenuti da imprese di piccole e medie dimensioni operanti nelle regioni della Lombardia, del Veneto e dell’Emilia Romagna.

La giuria che ha decretato il vincitore di questa prima edizione è composta da autorevoli studiosi di impresa, cultura e società e da rappresentanti del sistema industriale mantovano: Pierluigi Sacco, Presidente della giuria e Professore di Economia della Cultura all’Università IULM; Giulia Bianchi, responsabile sviluppo collezioni in Lubiam; Guido Corbetta, professore del dipartimento di Management e Tecnologia all’Università commerciale Luigi Bocconi; Mauro Magatti, direttore del Centre for the Anthropology of Religion and Cultural Change (ARC), Dipartimento di Sociologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Maurizio Migliarotti, amministratore delegato di MOL Group Italy; Carlo Zanetti, imprenditore e Presidente della Camera del Commercio di Mantova.

Il vincitore riceve in premio una riproduzione della Medaglia di Federico II, realizzata da Giovanni Pomedelli tra il 1523 e il 1530, un simbolo del territorio mantovano di cui un esemplare appartiene alla Collezione Gonzaghesca di Palazzo Te. L’opera di oreficeria presenta sul verso il volto di Federico II e la scritta “Federicus II Marchio Mantuae V” e sul recto il Monte Olimpo e la scritta “Fides”. La medaglia è stata presentata durante la cerimonia di premiazione dal direttore dei Musei Civici di Mantova Stefano Benetti.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Gennaio 1916 il conte Mario di Carpegna, guardia nobile del Papa, fonda l'Associazione scautistica cattolica italiana - Esploratori d'Italia (Asci), che successivamente, fondendosi con l'Associazione guide d'Italia, si trasformerà in Associazione guide e scouts cattolici italiani (Agesci)

Social

newFB newTwitter