Val Masino , 16 giugno 2017   |  

Il Presidente di Regione Lombardia, alle terme, per rilanciare la valle

Roberto Maroni, iera sera giovedì 15 Giugno, in Val Masino per il rilancio delle Terme

40BagniMasino Esterno Terme web

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ieri sera giovedì 15 Giugno,  ad un incontro pubblico, organizzato dal Presidente della Comunità Montana Valtellina Morbegno, Christian Borromini, avente a oggetto il rilancio delle terme della Val Masino e la strategie per lo sviluppo turistico della Valle.

Il Governatore, ha ricordato l'impegno della Regione per lo sviluppo turistico e culturale della Lombardia, che ha sottolineato, "è conosciuta al mondo per la sua importanza in campo industriale e manifatturiero, ma vanta bellezze uniche, come, ad esempio, dieci dei cinquanta siti Unesco, patrimonio dell'umanità, uno dei quali si trova proprio in provincia di Sondrio, la Ferrovia Retica. La Lombardia - ha sottolineato - e' essa stessa un patrimonio dell'umanità, con i suoi laghi, le sue montagne e le sue valli".

Maroni ha ricordato i numerosi interventi portati avanti per la promozione, anche a livello internazionale, del territorio lombardo nelle varie province. Come primo passaggio, il Presidente lombardo ha proposto la creazione di un tavolo di lavoro con Regione, Comune, Provincia, Comunità montana, Camera di commercio, Ersaf. Questo teem dovrà sviluppare un progetto per le terme e la valle nell'ottica della valorizzazione turistica e della montagna.

Ricordando l'iniziativa dell'anno della Cultura della Lombardia, iniziato il 29 Maggio scorso, Maroni ha anche fatto sapere che è allo studio l'idea di un "anno della Montagna. Ci stiamo pensando e potremmo lanciarlo già prima del prossimo maggio, magari a ottobre. Vogliamo impegnarci ancora di più per mettere la montagna al centro con tante iniziative specifiche per questo tipo di territorio".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Ottobre 202 a.C. battaglia di Zama. Scipione l'Africano sconfigge Annibale, assicurando la vittoria alla Repubblica romana

Social

newFB newTwitter