Cinisello Balsamo (Mi), 08 maggio 2019   |  

Matrimonio con sparatoria a Cinisello Balsamo

Disaccordi tra famiglie di nomadi provoca una lite che degenera in una sparatoria

Sgombero di zingari in Francia 424x330

Immagine di repertorio

Un 24enne e un 41enne sinti sono stati arrestati dalla Polizia di Cinisello Balsamo con l’accusa di tentato omicidio per la sparatoria avvenuta il 18 Aprile. La lite sarebbe nata in seguito a dei disaccordi fra le due famiglie nomadi sui dettagli del matrimonio tra i due figli, entrambi minorenni. I due arrestati erano a casa della famiglia della ragazza per prelevarla e farla sposare al 15enne. Sarebbe scoppiata una lite poi degenerata in inseguimento in auto tra Cinisello e Sesto San Giovanni con tanto di sparatoria.

Solo una settimana prima ne era avvenuta un’altra, a Sant’Angelo Lodigiano, all'interno della cascina Belfuggito, da tempo occupata abusivamente da rom. Positivo l’arresto dei due uomini che hanno esploso i colpi, quello che però emerge ancora una volta da questo episodio è la difficoltà d'integrazione di gran parte dei nomadi presenti nel nostro territorio. 

Alla luce di questi fatti, l'assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia dichiara: «L’integrazione parte soprattutto dal rispetto delle regole. Invece, la vicenda del 18 aprile, come anche le precedenti che riguardano nomadi, evidenzia come questi, nella completa illegalità, facciano tutto ciò che vogliono indisturbati, dal possesso abusivo di armi, ai furti, alla ricettazione e ai matrimoni fra minori».

 

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Dicembre 1941 seconda guerra mondiale: i giapponesi attaccano la base navale statunitense di Pearl Harbor. L'episodio segna l'ingresso ufficiale degli USA nel conflitto

Social

newFB newTwitter