Milano , 14 marzo 2018   |  

Milano celebra i "Giusti dell'umanità"

L’Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano organizza le celebrazioni milanesi per la prima Giornata dei Giusti dell’Umanità, appena riconosciuta in Italia come solennità civile.

2119

crediti www.gariwo.net

Giovedì 14 e venerdì 15 Marzo a Milano si celebra la prima Giornata dei Giusti dell’Umanità Cerimonia al Giardino del Monte Stella e commemorazioni a Palazzo Marino.

Le manifestazioni avranno inizio  mercoledì 14 Marzo, alle ore 10,30 con la cerimonia Giardino del Monte Stellaper“I Giusti dell’accoglienza. Oltre i confini per abbattere i muri” con la dedica di una targa in onore di: Ho Feng Shan - console cinese a Vienna che, dopo l’annessione dell’Austria alla Germania nel 1938, fornì agli ebrei i visti di espatrio permettendo la loro salvezza, mentre tutti gli altri corpi diplomatici li rifiutavano; Hammo Shero-yazida, capo del territorio del Sindjār, che accolse e protesse migliaia di fuggiaschi armeni che cercavano rifugio per scampare al genocidio nel 1915; Costantino Baratta pescatore di Lampedusa che ha accolto e aiutato i profughi sull’isola e salvato una decina di loro durante la strage del 3 Ottobre 2013; Daphne Vloumidi - albergatrice di Lesbo arrestata per aver accompagnato in auto al traghetto per Atene i profughi sbarcati nel 2015.

Alla presenza di Daphne Vloumidi, Costantino Baratta, Ho Manli (figlia di Ho Feng Shan), Farida Abbas (yazida, vittima dell’ISIS), del Sindaco Giuseppe Sala, del presidente di GariwoGabriele Nissim - autore de "Il bene possibile. Essere Giusti nel proprio tempo" (Utet), in libreria in questi giorni -, delle autorità, dei cittadini e delle scuole. Nel pomeriggio alle ore 15,00 a Palazzo Marino, consegna pergamene ai "Giusti onorati nel Giardino virtuale" Vito Fiorino e i Giusti di Lesbo Emilia Kamvisi, Stratos Valiamos, Melinda McRostie, Eric Kempson, Efi Latsoudi e Cristoforos Schuff; Daniela Pompei e Maria Quinto della Comunità di Sant’Egidio; le Scolare di Rorschach (Svizzera); Mons. Andrea Ghetti (nome scout Baden); il Gen. Guglielmo Barbò di Casalmorano; il comandante partigiano Corrado Bonfantini; il missionario austriaco Erwin Kräutler; il giornalista tedesco Fritz Michael Gerlich; la crocerossina Maria Vittoria Zeme. Previsti interventi di Lamberto Bertolé (Presidente Consiglio Comunale), Gabriele Nissim e Giorgio Mortara (vicepresidente UCEI), letture dell’attrice Gianna Coletti.  

La giornata di giovedì 15 Marzo, alle ore 11.00 in via Paolo Sarpi (angolo via P. Lomazzo) celebrazione in onore del console Ho Feng Shan a cui sarà intitolata una via nel quartiere. Intervengono l’Assessore alla Cultura Filippo del Corno, Ho Manli (figlia di Ho Feng Shan), Luca Sheng (presidente UNIIC) e Gabriele Nissim. A seguire nel pomeriggio alle ore 16,30 a Palazzo Marino, celebrazione in Consiglio comunale per la Giornata dei Giusti dell’Umanità, mentre alle ore  20.30, sempre a  Palazzo Marino, Sala Alessi, concerto per i Giusti dell’Umanità. Presenta Liliana Segre, letture di Sonia Bergamasco,Pianoforte Ani Martirosyan, Violino Nobuko Murakoshi. Le iniziative dell’Associazione hanno ricevuto le adesioni dell’Istituto Confucio (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) e della associazione Yazda.

«Dopo la scelta dello scorso anno sul dialogo come" incontro delle diversità per superare l’odio”, quest’anno abbiamo posto l'accento sull’accoglienza “oltre i confini per abbattere i muri”. – dichiara Ulianova Radice, vicepresidente Associazione Giardino Giusti Milano e direttrice Gariwo - Ci siamo concentrati su una delle sfide più ardue del presente per la nostra società, seguendo il filo rosso che unisce i Giusti dell’oggi all’eredità del passato: l’impegno alla convivenza e alla risoluzione pacifica dei conflitti, con una personale assunzione di responsabilità.» 

 

 

download pdf Locandina

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Giugno 1836 il generale Alessandro La Marmora fonda il corpo dei Bersaglieri

Social

newFB newTwitter