Milano, 01 agosto 2020   |  
Cronaca   |  Milano

Milano e città metropolitana la malavita dilaga

Nel capoluogo meneghino la delinquenza straniera dilaga. Un marocchino irregolare non si ferma ai controlli, preso oppone resistenza

delinquenza milano

Immagine di repertorio

Continua con grande velocità l'escalation di violenza e criminalità per le strade di Milano e di tutta la Provincia, specialmente negli orari notturni, con stranieri irregolari che delinquono in maniera sempre più grave.

La scorsa notte, un 21enne marocchino non si è fermato all’alt dei militari ed una volta preso (dopo essere scappato ed avere percorso diverse vie di Trezzano sul naviglio controsenso), ha opposto resistenza reagendo con calci e pugni ai Militari. In seguito è stato trasportato al Carcere di San Vittore.

A Milano città sempre nella notte si sono verificati altri diversi altri arresti e fermi per spaccio e criminalità varie. A Niguarda, in Via Ciro Menotti, Via Tadino, Piazzale Susa, Via Ponzio, si tratta di un marocchino, un tunisino, un algerino ed un egiziano, tutti irregolari.

«Ormai la criminalità straniera, in particolare quella nord africana, non solo è ben presente a Milano città ma si è allargata in tutto l’hinterland”». Ha affermato così l’ex vice Sindaco di Milano ed assessore regionale alla sicurezza, immigrazione e polizia locale Riccardo De Corato in merito agli arresti avvenuti nella scorsa notte tra Milano e hinterland, da parte di stranieri irregolari.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

10 Agosto 1867 è ucciso a fucilate, di ritorno dalla fiera di Gatteo, Ruggero Pascoli padre del poeta Giovanni Pascoli. L'evento verrà rievocato nel 1896 dalla celebre poesia X agosto, inclusa nella raccolta Myricae.

Social

newFB newTwitter