Milano, 02 agosto 2019   |  

Milano, piazzale Selinunte terza aggressione in pochi giorni di islamici

Aggressioni ed occupazioni di appartamenti in zona Selinunte a Milano e continue risse.

maxresdefault

Venerdì 2 Agosto, ennesima aggressione nei pressi di Piazzale Selinunte, un giovane magrebino è stato ferito con un coccio di bottiglia da un gruppo di uomini mentre percorreva a piedi un parchetto della zona; pochi giorni fa coltellate per una rapina tra irregolari e sempre nella stessa zona, in un arco temporale di poche ore, due adolescenti rapinati da altri due nordafricani di 10 euro e della loro telecamera.

Sono notizie giunge dall'assessore Riccardo De Corato ex Vice Sindaco di Milano e Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia

La zona Selinunte/San Siro, ormai è off limits, il Comune di Milano, continua De Corato, «ha lasciato il controllo alla violenza magrebina i soli i padroni incontrastati e indisturbati nel creare occupazioni abusive, spaccio, rapine, aggressioni etc..».

L'assessore continua affermando che: «le case popolari del quartiere San Siro sono piene di occupanti abusivi arabi, ma nonostante le continue segnalazioni dei residenti e nonostante la situazione sia sotto agli occhi di tutti, nessuno interviene. In via Paravia 84, viveva il tunisino Moez Ben Abdelkader Fezzani, meglio noto come Abou Nassim, 46 anni, colonnello dell'Isis, arrestato in Libia nel 2016. La sua vicenda aveva confermato il legame di Milano con il terrorismo. In via Civitali, angolo via Paravia, invece, aveva trovato rifugio Mohamed Game, il libico che nel 2009 si fece esplodere davanti alla caserma di piazzale Perrucchetti. Questo per inquadrare appieno la realtà sociale del quartiere».

Ancora oggi la maggior parte degli appartamenti popolari ai primi e secondi piani sono in mano ad occupanti abusivi arabi e molti locali sono occupati anche dai centri sociali che puntualmente organizzano giornate pro abusivismo senza essere minimamente disturbati. Il livello di sicurezza per i cittadini è a zero. Conclude l'assessore di Regione Lombardia Riccardo De Corato, che si chiede «Dove sia finita l’unità mobile dei vigili messo in questa zona dall’ex Assessore alla sicurezza del Comune di Milano, Carmela Rozza».

Inoltre, l'Assessore di Regione Lombardia segnala, che giovedì 1° Agosto, a Milano un senegalese è stato arrestato al Parco Sempione per aver aggredito un poliziotto senza alcun motivo.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newFB newTwitter