Sondrio , 06 settembre 2019   |  

Alla provincia di Sondrio fondi per i sistemi malghivi

Dalla regione Lombardia finanziamenti di oltre 3,5 milioni di euro per i sistemi malghivi

Malga Valparola 1

«Il finanziamento di oltre 3,5 milioni dell'operazione 'Salvaguardia e valorizzazione dei sistemi malghivi', nell'ambito del Psr (Piano sviluppo regionale)  2014-2020 conferma l'attenzione di Regione Lombardia all'agricoltura eroica di montagna». Lo afferma l'assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi, commentando il decreto di assegnazione dei fondi per il settore malghivo.

«Il bando - ricorda l'assessore Rolfi - aveva una dotazione iniziale di 3 milioni". "A fronte delle domande, però - ha continuato -, è stato richiesto, e ottenuto, il parere positivo dell'Autorita' di gestione a garantire la disponibilita' di risorse sino al contributo complessivo di 3.590.885,97 euro. In questo modo - rimarca l'assessore - possiamo rispondere positivamente e finanziare tutte le 27 domande istruite con esito positivo». Domande che hanno un valore di 3.989.873,34 euro, ma sono finanziabili per 3.590.885,97 euro.

Le maggiori risorse sono state possibili, in fase di attuazione dei progetti, grazie a ribassi d'asta e modifiche dei lavori realizzati, con una necessita' di risorse economiche inferiore del 20 per cento rispetto al preventivato.

La Misura rientra nell'operazione 4.3.02 del Programma di sviluppo rurale della Lombardia e risponde a istanze dei territori delle province di Sondrio, Brescia, Bergamo, Lecco e Como. «Con l'assegnazione di questi fondi - conclude l'assessore Rolfi - consentiamo la realizzazione di progetti che fanno crescere
l'agricoltura lombarda di montagna».

Di seguito i beneficiari con l'indicazione del contributo concedibile suddivisi per la provincia di Sondrio:  Comune di Gerola Alta 225.000 euro;  Comune di Bema 180.000 euro;  Comune di Gerola Alta (2) 143.100 euro;  Comune di Bormio 198.674 euro;  Comune di Valdisotto 160.803 euro;  Comune di Buglio in Monte 124.670 euro;  Comune di Teglio 143.104 euro;  Comune di Mazzo di Valtellina 225.000 euro;  Comune di Valdisotto (2) 66.231 euro;  Comune di Torre di Santa Maria 51.719 euro

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newFB newTwitter