Morbegno , 02 agosto 2018   |  

Morbegno: in festa per la Madonna di Arzo

Parrocchia di S.Giovanni Battista Morbegno e Gruppo famiglie di Arzo, domenica 12 Agosto, celebrano la festa dedicata alla Madonna della grotta di Lourdes

20180728 193009

La festa della Madonna di Arzo,si celebra ogni anno la seconda domenica di Agosto nella frazione di Arzo del comune di Morbegno e dedicata alla Madonna della Grotta di Lourdes.

Domenica 12 Agosto, la celebrazione avrà luogo Parrocchia di S.Giovanni Battista Morbegno. La giornata di festa inizia al mattino con la celebrazione della S.Messa alle ore 9,30, la recita dei vespri con la benedizione Eucaristica al pomeriggio alle 14,30 e poi a seguire l'incanto dei canestri il cui incasso è destinato alla manutenzione e al mantenimento della chiesa e infine alle 20,30 L'esibizione del coro Armonie in Voce, nella chiesa di Arzo.

E una festa che nasce come ringraziamento a Maria da parte dei reduci della Seconda Guerra Mondiale e quelli di ritorno  dalla campagna di Russia, ma anche per ricordare compagni morti durante la guerra ed esprimere  un voto a Maria per il mantenimento della pace nelle nostre terre e nel resto del mondo. Un mondo che quei giovani partiti anche dalle case di Arzo videro solo a causa per gli eventi bellici.

La manifestazione vede la partecipazione del  coro formato da un gruppo di donne di Chiesa in Valmalenco che si è unito nel 2008 e ha fondato l’associazione “Coro Armonie in Voce”. Il gruppo ha come scopo lo studio e l’apprendimento metodico della tecnica del canto, la valorizzazione e divulgazione di brani classici e di canti legati alla cultura popolare e della montagna al fine di promuovere la peculiarità della Valmalenco.

Il Coro è diretto da Mario Riva e l’associazione presieduta da Silvana Maria Torlasco,  prossime esibizioni in programma: Chiesa in Valmalenco, 16 Agosto ore 21,00 Chiesa di S.S. Giacomo e Filippo – Primolo, 19 Agosto ore 21,00 Santuario Madonna delle Grazie

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Agosto 1924 il cadavere di Giacomo Matteotti, rapito e ucciso da squadristi fascisti nel giugno dello stesso anno, viene ritrovato in un bosco a Riano (Roma)

Social

newFB newTwitter