Morbegno , 19 maggio 2020   |  

Morbegno un regalo ai bimbi per superare l'emergenza Covid

Un fiore e un animale per comprendere il valore della resilienza e superare la lunga emergenza sanitaria che ha stravolto le vite dei più piccoli

Copertina libro

Un fiore e un animale per comprendere il valore della resilienza e superare la lunga emergenza sanitaria che ha stravolto le loro vite, disegnando e colorando un mondo interiore che pagina dopo pagina si materializza, per aiutarli a comprendere la realtà che li circonda: ai bambini delle scuole dell'infanzia e primarie è dedicata la pubblicazione "Storia del fiore di loto e del pulcino", scritto da Brunella Vanotti, edito e distribuito dalla Comunità Montana di Morbegno. Un dono per le ultime settimane di scuola, per l'estate che verrà e per la ripresa, a settembre, per favorire il benessere dei bambini.

Il sottotitolo, "Per bambini coraggiosi che credono nelle forze e nelle favole", introduce la finalità di un racconto nato per aiutare i bambini e gli adulti che si occupano di loro ad affrontare le emozioni, i cambiamenti e le difficoltà legate all'emergenza sanitaria, per allenarli alle sfide della vita trovando dentro se stessi non la forza ma sette forze d'animo: ascoltare le emozioni ed esternarle, usare l'amore, l'amicizia e la fantasia, proprio come il fiore di loto e il pulcino.

Uno stravolgimento tutt'altro che indolore per i bambini, privati della socialità, della scuola, dei nonni, delle attività sportive, che ha generato disorientamento e ansia: il coronavirus ha creato una situazione difficile da comprendere per loro, altrettanto da spiegare per genitori e insegnanti. L'idea è venuta a Brunella Vanotti, psicologa morbegnese, che con Elvira Tacchini, grafica, Manuela Vanotti, artista, Donata Ciapponi, insegnante, e le piccole Isabella Vaninetti, Agata Scaccabarozzi e Rachele Inzirillo, l'ha realizzato, cedendolo gratuitamente all'ente comprensoriale affinché diventasse di tutti.

≪Il nostro intento è quello di fornire un sostegno per i bambini, per le loro famiglie e per gli insegnanti - spiega l'assessore alla Cultura Anna Tonelli -, affinché possa essere utilizzato per aiutarli a comprendere e rielaborare quanto è avvenuto in questi mesi.

Un momento di svago, con la lettura e il disegno, ma con risvolti educativi, che rivela le meravigliose forze magiche che i bambini hanno e che devono imparare ad usare, soprattutto nei momenti difficoltà. Abbiamo da subito condiviso questo progetto perché nella sua semplicità lo riteniamo adatto ad arrivare ai bambini: ora contiamo sulla collaborazione dei comuni e delle scuole per la divulgazione.

Con il consigliere delegato Giuliana Zuccoli, che mi ha garantito una preziosa collaborazione, vorrei ringraziare l'autrice Brunella Vanotti per questo regalo che ha voluto fare a tutti i bambini≫.

Entro pochi giorni il libro sarà stampato e distribuito ai bambini dell'ultimo anno delle scuole dell'infanzia e delle prime due classi delle scuole primarie del mandamento di Morbegno, oltre che messo a disposizione dei comuni e degli istituti scolastic

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Giugno 1921 è il primo giorno scelto con circolare del Comando generale dell'Arma dei Carabinieri (del 7 Aprile dello stesso anno) per celebrare, ogni anno, la propria festa. Il 5 Giugno è la data di concessione della medaglia d'oro all'Arma medesima. In tutta Italia oggi la celebrazione avviene in clima d'austerità in sintonia con la situazione generale del Paese. Ancora una volta i Carabinieri dimostrano l'alto senso di responsabilità che li contraddistingue da 199 anni, giorno della loro fondazione. I Lecchesi, come tutti gli italiani, si stringono con affetto attorno ai loro Carabinieri.

Social

newFB newTwitter