Sondrio , 08 marzo 2018   |  

Nuovi appuntamenti alla biblioteca civica Rajna

Al via il secondo ciclo di incontri su La Riforma Protestante e Appuntamenti in lingua

A3 Appuntamenti in lingua EXE

Un’iniziativa che conclude il percorso iniziato nel 2017, anno in cui si è ricordato il Cinquecentenario della Riforma, il cui inizio si data convenzionalmente con l'affissione delle 95 tesi di Lutero alla chiesa del Castello di Wittenberg il 31 Ottobre 1517 - commenta Marina Cotelli, assessore alla Cultura del Comune di Sondrio -. Il ciclo dello scorso anno ha registrato un folto pubblico, segno dell’interesse che suscita questo tema e della ricchezza degli argomenti trattati. La Riforma segna la fine dell'unità dell'Europa cristiana e per questo la sua ricorrenza, si presenta come un’importante occasione di riflessione nel segno del confronto sul piano storico, laico, della riconciliazione e della riscoperta di una comune memoria, grazie a relatori di indubbia caratura” conclude Marina Cotelli.

Ed è dunque sotto il segno della riflessione che ricomincia, giovedì 15 marzo, un nuovo ciclo di incontri: “Quattro appuntamenti, ognuno dei quali presieduto da due relatori: studiosi e docenti per lo più universitari che, grazie a questa formula, permetteranno di scoprire la "doppia profondità" delle tematiche trattate - continua Adriano Stiglitz, direttore della Biblioteca Rajna -. I quattro temi scelti indagano la riforma nella nostra provincia, il tema della donna nella chiesa, la scienza e la Bibbia e la Riforma e il libro».

Incontri formativi per tutti, ma che per i professori rappresenteranno anche un’opportunità di aggiornamento professionale: «Siamo molto felici del taglio che è stato dato a questo ciclo di incontri perché permetterà di vedere la storia quale chiave di comprensione dell’attualità. Inoltre, in quanto l’ISSREC (Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea) è parte della Rete degli istituti associati all’Istituto Nazionale Ferruccio Parri (ex Insmli) riconosciuto agenzia di formazione accreditata presso il Miur, per gli insegnati interessati l’iniziativa si presenta anche come un’occasione di aggiornamento professionale” spiega Bianca Declich, presidente ISSREC. I docenti interessati possono iscriversi al ciclo di incontri scrivendo all’indirizzo mail "biblioteca@comune.sondrio.it" o presentandosi al primo incontro.

L’iniziativa nasce grazie alla collaborazione tra la Biblioteca Civica Rajna, l’ISSREC-Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, il Centro Evangelico di Cultura di Sondrio, la Fondazione Centro Studi ‘Nicolò Rusca’ e Alpiinscena. “Grazie ad Alessandra Di Clemente che con il suo lavoro ha permesso ad Alpiinscena di partecipare a queste iniziative: conoscere la storia, capire meglio il presente, sono a mio avviso le chiavi per programmare in modo migliore il futuro. Un futuro rappresentato dai giovani che sono il nostro target di riferimento” commenta Salvatore Ambrosi, Presidente Alpiinscena.

Ed è sempre grazie alla partnership tra la Biblioteca Civica Rajna e Alpiinscena che nasce una seconda iniziativa che prenderà il via sempre a marzo (mercoledì 14): Appuntamenti in lingua sono tre incontri nati per offrire ai giovani l’opportunità di approfondire le conoscenze sulla possibilità di andare all’estero con vacanze studio, volontariato o prime esperienze di lavoro attraverso la testimonianza diretta di ragazzi che hanno già effettuato esperienze simili. Tre appuntamenti che si svolgeranno tutti presso la Biblioteca Civica Rajna dalle 14.30 alle 16.30: nel primo in tedesco (mercoledì 14 marzo) si parlerà di lavoro in Germania e Svizzera, nel secondo in inglese (venerdì 13 aprile) si parlerà di vacanze studio in Inghilterra, mentre nell’ultimo, che sarà in spagnolo (mercoledì 18 aprile), di volontariato in America Latina.

«Il progetto è stato realizzato anche grazie alla collaborazione del Liceo Piazzi Perpenti, del The British Language Centre, del PLP, di Intercultura, di Informagiovani e di Solco - spiega Alessandra di Clemente, direttrice Alpiinscena -. Tramite i Social Network, WhatsApp e a un volantinaggio mirato stiamo raggiungendo i ragazzi del territorio» conclude.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Luglio 1927  ad Adenau (Germania) Alfredo Binda vince il 1º Campionato del mondo professionisti di ciclismo. I primi posti sono tutti italiani: seguono Binda Costante Girardengo, Domenico Piemontesi e Gaetano Belloni

Social

newFB newTwitter