Sondrio , 02 agosto 2018   |  

Olimpiadi 2026 Alpi Centrali in prima linea per l'evento

Presidente del Comitato Fisi Alpi Centrali Franco Zecchini ed il Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Flavio Roda in comune accordo sulla candidatura delle tre località come sedi delle Olimpiadi e Paralimpiadi

almaty olympic bid

«Apprendo con soddisfazione la decisione del Consiglio Nazionale del Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) di candidare le città di Milano, Torino e Cortina come sedi delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi invernali del 2026, e da subito posso confermare che tutto il Comitato Fisi (Federazione Italiana Sport Invernali) Alpi Centrali sarà pronto a supportare, qualora richiesto dagli organi competenti, ogni aspetto di questo evento», così il Presidente del Comitato Fisi Alpi Centrali, Franco Zecchini, a margine della decisione assunta, ieri mercoledì 1° Agosto, al termine del 261esismo Consiglio Nazionale del Comitato Olimpico Nazionale che ha deciso, all’unanimità, di inviare al Cio (Comitato Olimpico Internazionale) la candidatura delle città di Milano, Torino e Cortina come sedi per le Olimpiadi e delle Paralimpiadi invernali del 2026.

La decisione di candidatura delle tre città, si legge nella nota del Coni “rappresenta un progetto innovativo, atto a garantire un equilibrio tra le rispettive competenze territoriali mediante il rafforzamento della coesione e del rispetto tra le aree individuate per lo svolgimento dei Giochi e l’individuazione di soluzioni che diano le maggiori possibilità di successo della candidatura per l’Italia intera. La delibera del Consiglio Nazionale ha fatto seguito al voto unanime della Giunta dello stesso Coni".

“Riteniamo questo atto” conclude il Presidente del Comitato Fisi Alpi Centrali Franco Zecchini “un passo importante per le crescita di tutte le discipline sportive invernali e per la valorizzazione dell’ambiente montano delle Alpi Centrali e di tutto l’arco alpino.”

Sulla stessa lunghezza d’onda del Presidente Zecchini anche il Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Flavio Roda che in una nota afferma: «esprimo la mia personale soddisfazione per il risultato raggiunto dopo molti giorni di lavoro». Roda aveva partecipato attivamente ai lavori della Commissione per la valutazione delle proposte di candidatura, e ha preso parte alle votazioni sia della Giunta che del Consiglio Nazionale.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Agosto 1419 posa della prima pietra dello Spedale degli Innocenti a Firenze, ritenuto il primo edificio rinascimentale mai costruito

Social

newFB newTwitter