Sondrio , 01 marzo 2018   |  

Olivi-terrazzamenti: recuperati 30 mila metri quadrati

sono complessivamente 1100 le piantine di olivo richieste dai proprietari e dai conduttori per il recupero dei terreni abbandonati

20081014 olive d d0

Il bando si è chiuso soltanto ieri, ma il successo si era manifestato sin dai primi giorni di apertura, sorprende quindi soltanto in parte il dato finale: sono complessivamente 1100 le piantine di olivo richieste dai proprietari e dai conduttori di terreni abbandonati che consentiranno il recupero di quasi trentamila quadrati di incolti sul versante retico della Bassa Valtellina.

La prima fase del progetto lanciato dalla Comunità Montana di Morbegno si è chiusa in modo positivo, oltre le più rosee aspettative, a conferma di quanto l’esigenza fosse sentita. «Questa iniziativa è nata dall’ascolto del territorio ed è stata promossa nell’intento di contenere e risolvere il problema rappresentato dalle aree terrazzate abbandonate - sottolinea il presidente Christian Borromini -. L’olivo consente di recuperarle, restituendo la bellezza del paesaggio e impedendo l’avanzare del bosco. Come ente comprensoriale ci siamo limitati ad offrire uno strumento, il resto l’hanno fatto, e soprattutto lo faranno, i proprietari: saranno loro, con il supporto tecnico della Fondazione Fojanini, a realizzare questo progetto».

Dalla consegna delle piantine di olivo, selezionate dalla Fondazione Fojanini e vendute a prezzo agevolato grazie all’intervento della Comunità Montana di Morbegno, inizierà la seconda fase del progetto che prevede incontri, lezioni e visite tecniche sulle pratiche di coltivazione, la messa a dimora delle piante, gli aspetti agronomici e la trasformazione delle olive. Chi si appresta a trasformare terreni abbandonati in oliveti non sarà lasciato solo. Il giorno della consegna, entro la fine di marzo, verrà individuato un fondo in cui avverrà la dimostrazione pratica della piantumazione da parte dei tecnici della Fondazione Fojanini.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Settembre 2008 Taro Aso, 68 anni, è il primo cristiano ad essere eletto primo ministro in Giappone.

Social

newFB newTwitter