Sondrio , 01 dicembre 2018   |  

Operazione pane: garantiti 180.000 pasti all' anno

di Donatella Salambat

Principale sponsor dell'iniziativa anche lo “Zecchino d'oro” dei Francescani dell'Antoniano di Bologna.

Chiesa di SantAntonio agli inizi del secolo XX

Chiesa di Sant'Antonio

Antoniano e Zecchino d'Oro, nel corso degli anni, sono diventati due realtà indivisibili. Lo “Zecchino” è una popolare Kermesse canora che va ben oltre la musica ed è un evento che s'inscrive nella secolare missione dei Francescani conventuali dell'Antoniano di Bologna.

Giampaolo Cavalli, direttore dell'Antoniano, ha spiegato alla redazione di Alpimediagroup, che la Comunità francescana bolognese, fin dalla sua fondazione sessant'anni fa, è impegnata a sostenere i più deboli, le persone in difficoltà. Così, dal 2014, anche lo “Zecchino d'oro” patrocina e aiuta “Operazione pane” che è un aggiornato progetto dell'originaria opera intrapresa da padre Ernesto Caroli nell'immediato dopoguerra.

Questo religioso, cappellano militare internato nei lager nazisti, promise a sé stesso che se fosse sopravvissuto si sarebbe dedicato a combattere la piaga della fame e a dare sollievo ai poveri. Promessa che mantenne negli anni successivi fondando, prima la mensa per i poveri e poi aprendo un cinema-teatro che è oggi il palcoscenico dello “Zecchino d'oro”. L'opera iniziata da padre Caroli è oggi continuata da fra Giampaolo, fedele interprete di quella intuizione di padre Caroli di realizzare la solidarietà anche attraverso lamusica e il canto.

Il piccolo coro dell'Antoniano, diventato popolare soprattutto per l'impostazione data dalla scomparsa direttrice Mariele Ventre (Bologna 1939 – 1995), diventa in poco tempo ambasciatore nel mondo dei tanti progetti dei frati dell'Antoniano e, fra questi, spicca “Operazione pane” che coinvolge ben 14 mense in tutta Italia.

In Lombardia sono interessati il Convento di Santa Maria delle Grazie con sede a Monza diretto da Fra Giuseppe, il Convento di Sant'Antonio dei Frati Minori a Milano, diretto da Fra Carlo e il Convento dei Frati Minori di Canepanova a Pavia, diretto da Fra Celestino. Lo scorso anno grazie al contributo di Operazione Pane sono stati garantiti 180.000 dei circa 400.000 pasti che ogni anno le mense francescane mettono in tavola e sono state aiutate oltre 3.000 persone in percorsi di reinserimento lavorativo.

La priorità dei frati francescani non è solo quella di prepare pasti ma di creare degli spazi in cui le persone accolte si prendono cura di se stesse e si sentono a casa. Le chiacchiere con i commensali permettono di ascoltare le vicissitudini di coloro che hanno vissuto l'esperienza di aver perso tutto, di ritrovarsi soli e senza un tetto, tante sono le storie che convergono in questi luoghi.

Operazione Pane, così come molti altri progetti portati avanti dai Frati Francescani ha lo scopo di ricostruire la dignità per chi la persa promuovendo quei valori di solidarietà che da sempre sono il fulcro dell'attività francescana.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Dicembre 1964 dal poligono di Wallops Island, (in Virginia, Stati Uniti), viene lanciato il primo satellite italiano, il San Marco I

Social

newFB newTwitter