Fizzonasco Pieve Emanuele (Mi), 09 agosto 2017   |  

Padre e figlio autori della rapina a un Tir

I Carabinieri della Stazione di Opera hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 57enne e il figlio 29enne, italiani e già noti alla Giustizia, poiché ritenuti responsabili di rapina.

carabinieri foto indagine

I militari sono entrati in azione dopo aver ricevuto una denuncia da parte di un camionista 51enne, che riferiva di essere stato rapinato del proprio autoarticolato, mentre si trovava in sosta nel lodigiano. Lì era stato avvicinato da due sconosciuti che, sotto la minaccia di una pistola, gli avevano intimato di condurre il mezzo, carico di tonno in scatola, fino alla zona industriale di Cusago (MI), da dove successivamente lo avevano condotto a bordo di un’utilitaria nelle circostanti aree campestri, abbandonandolo privo di telefono e documenti. Immediatamente sono scattate le ricerche del mezzo, individuato poche ore dopo a Fizzonasco di Pieve Emanuele, anche grazie alla captazione di un segnale inviato dall’antifurto satellitare, nonostante l’installazione di un jammer sul mezzo pesante. Alla guida del mezzo c’era il 57enne, seguito dall’utilitaria indicata dalla vittima condotta dal figlio.

La perquisizione dell’auto ha consentito di rinvenire una pistola a salve, priva del tappo, verosimilmente usata per minacciare il camionista. La refurtiva è stata recuperata, mentre i rapinatori sono stati condotti a San Vittore, dove rimangono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Agosto 1862 la Lira Italiana diventa la moneta unica del Regno d'Italia

Social

newFB newTwitter