Sondrio, 30 luglio 2017   |  
Opinioni   |  Politica

Autonomia: i consiglieri provinciali siano rieletti dai cittadini

di Gianfranco Cucchi

Un tempo sui problemi fondamentali, la politica era unita alla gente e portava avanti le lotte insieme alle associazioni sociali. Oggi invece sembra che prevalgano, anche in politica, gli interessi di parte, le convenienze e le polemiche., che aiutano solo coloro che considerano la provincia di Sondrio come un quartiere di Milano applicando i medesimi standards.

la mia valtellina

 

Il nostro collaboratore dottor Gianfranco Cucchi, apprezzato cardiologo e membro di un'antica famiglia valtellinese, solleva una serie di interrogativi che dimostrano quanto egli tenga al suo territorio e che interpellano soprattutto coloro che hanno le maggiori responsabilità, amministrandolo, nel conservarlo e farlo prosperare.

Ma la provincia di Sondrio in Regione Lombardia ha maggiore ascolto oggi o alcuni anni fa ? Parlando con alcune persone amiche della Valtellina l'impressione emersa e' che la nostra provincia sui problemi principali abbia perso dei punti. Questa riflessione rimanda al dibattito sull'autonomia e sull'autogoverno del nostro territorio che in questi giorni ha tenuto banco sui giornali provinciali.

La nostra gente di montagna è abituata alla concretezza delle cose e anche in passato la nostra politica si esprimeva con le opere e i risultati. E allora, mentre l'autonomia rimane per adesso una chimera , sui temi principali di competenza regionale che riguardano i valtellinesi e valchiavennaschi che temperatura si registra.

Si ha l'impressione che non si siano fatti molti passi in avanti, anzi. Dai trasporti su rotaia a quelli su strada, allo sfruttamento della acque a scopo idroelettrico, al costo dell'acqua potabile, alla tutela e promozione dei nostri ospedali pubblici, al governo del territorio, al sostegno dell'agricoltura e degli allevamenti , anche in alpeggio si registrano dei problemi che evidenziano una debolezza della politica che in altri tempi, forse era più vigorosa.Sono i cittadini che si organizzano in modo civile e competente in vari comitati sui diversi temi.

Un tempo sui problemi fondamentali, la politica era unita alla gente e portava avanti le lotte insieme alle associazioni sociali. Oggi invece sembra che prevalgano, anche in politica, gli interessi di parte, le convenienze e le polemiche., che aiutano solo coloro che considerano la provincia di Sondrio come un quartiere di Milano applicando i medesimi standards. Salvo poi, gli stessi, venire nella riserva alpina, con tanto di Suv, per respirare l'aria buona. La nostra provincia non ha bisogno di questo. È auspicabile un cambio di rotta.

Non bisogna andare molto lontano: basta guardare cosa fanno nelle aree montane come la nostra, a noi vicine: l'Alto-Adige, il Canton Grigione e anche per certi aspetti la lombarda Valcamonica. La Legge Del Rio ha sancito l'autonomia delle province di Sondrio, Belluno e Verbania-Ossola, uniche province interamente montane a non essere autonome. Ha delegato le Regioni a fornire gli strumenti attuativi a queste province, per i poteri già conferiti alle regioni autonome, quindi in tema di sanità, di trasporti , di tutela del territorio ecc ecc .

Non mi sembra che la Regione Lombardia abbia concesso questi poteri alle province come quelli di competenza delle attuali province autonome. Un tempo si parlava di progetto integrato Valtellina, cioè un insieme di provvedimenti che la Regione Lombardia aveva predisposto per la Valtellina e la Valchiavenna., e la politica era unita.

Per rendere più forte lo spirito unitario di richiesta alla Regione dell' attuazione della Legge Del Rio, ben venga anche lo strumento referendario, previsto dallo statuto provinciale, sull'autonomia e quindi con conferimento reale delle deleghe alla nostra Provincia con la richiesta dell'elezione diretta dei nostri consiglieri provinciali

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

14 Dicembre 1782 ad Annonay, in Francia, i fratelli Montgolfier fanno il primo volo con il prototipo di mongolfiera

Social

newFB newTwitter