Lecco , 13 febbraio 2018   |  

Professionisti del disordine: le Forze dell'ordine chiedono sanzioni efficaci

Aggressione violenta alle forze dell'ordine, come a Piacenza, necessarie risposte urgenti per la tutela dello Stato e dei suoi rappresentanti

polabcimages

Fotografia da Tgcom

«L’inaccettabile forma di violenza perpetrata ai danni delle Forze dell’Ordine durante la manifestazione di alcuni centri sociali a Piacenza, nel corso della quale un folto gruppo di violenti professionisti del disordine ha percosso, ferendoli, un gruppo di Carabinieri», denuncia il Siulp (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia) in un comunicato diramato ai giornali, «è un ulteriore atto di violenza e di aggressione nei confronti di chi rappresenta lo Stato indossando l’uniforme.

Il reiterato comportamento di questi soggetti “professionisti del disordine” è frutto della totale impunità di cui godono da troppo tempo. Rispetto a questi atteggiamenti, il Siulp da anni chiede un intervento normativo serio volto al contenimento di questi fenomeni. La politica ad oggi ha risposto approvando una legge che punisce il reato di tortura. Sarebbe per noi cosa giusta, se di pari passo la stessa politica avesse promulgato altrettante leggi per punire “seriamente” chi si diverte a creare disordine e commette gravi reati quali: aggressioni; danni al patrimonio artistico; danni alle strutture pubbliche; danni a mezzi pubblici e privati e alle attività commerciali.

Quello che è accaduto nei giorni scorsi a Piacenza durante la manifestazione organizzata, in quella città, da alcuni centri sociali è gravissimo, offende la nostra costituzione, i nostri principi ed il diritto di manifestare legalmente e liberamente. Esprimiamo solidarietà e vicinanza ai nostri colleghi vittime di questo vile atto perpetrato nei confronti, non solo delle donne e degli uomini in uniforme ma, soprattutto, contro in nostro Stato Democratico».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Aprile 1926 la Western Electric e la Warner Bros annunciano l'ideazione del Vitaphone, un processo per aggiungere suoni ai film

Social

newFB newTwitter