Trento, 30 novembre 2019   |  

Piccole Dolomiti escursionista in gravi condizioni

Doppio intervento sul gruppo del Carega (Piccole Dolomiti): un escursionista elitrasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento in gravi condizioni

f45e186a d3ce 437e 9cdc dfbc256130ff

Immagine del recupero del personale del Soccorso Alpino e Speleologico della Stazione di Ala per il secondo intervento sul gruppo del Carega.

Doppio intervento per l’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino e Speleologico sul gruppo del Carega per due incidenti distinti ma con una dinamica simile.

Il primo intervento si è reso necessario per soccorrere due escursionisti che stavano percorrendo il sentiero 108 e sono scivolati per circa 100 metri lungo un canalone di neve ghiacciata nella Val di Penez a valle del passo Pertica, a una quota di 1.600 metri circa. L’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 è scattato verso le 12.00.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha verricellato sul posto il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica. I due escursionisti sono stati quindi imbarcati a bordo dell’elicottero per il trasferimento all’ospedale di Rovereto per gli accertamenti medici a seguito delle contusioni riportate nella caduta.

In contemporanea si è svolto un secondo intervento per soccorrere un escursionista dotato di ramponi, scivolato anch’esso lungo un canale di neve ghiacciata sotto la cima del Monte Zevola a sud del passo Pertica a una quota di 1.600 metri circa. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è partita dal gestore del Rifugio Passo Pertica.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha verricellato sul posto il Tecnico di Elisoccorso e l’equipe medica. In una seconda rotazione ha portato in quota anche due operatori della Stazione di Ala del Soccorso Alpino per dare supporto all’equipaggio dell’elisoccorso. Le condizioni del ferito sono apparse subito gravi. Dopo essere stato intubato, il paziente è stato verricellato a bordo dell’elicottero ed elitrasportato con urgenza all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Poco prima delle 12 altro intervento per il soccorso di uno scialpinista che cadendo ha sbattuto violentemente la testa. L’uomo si trovava sulla pista Belvedere nella Folgarida e Marilleva Ski Area (ancora chiusa) insieme a un gruppo di altri sciatori. Sono stati loro a dare l’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112.
Il coordinatore dell’Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha trasferito sul posto l’equipe medica per i primi accertamenti medici. Un volta stabilizzato e imbarellato, il paziente è stato imbarcato sull’elicottero per il trasporto in ospedale. Non è stato necessario l'intervento della squadra di terra della Stazione Val di Sole, pronta in piazzola a Malè per dare supporto all'equipaggio dell'elicottero.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Dicembre 1941 seconda guerra mondiale: i giapponesi attaccano la base navale statunitense di Pearl Harbor. L'episodio segna l'ingresso ufficiale degli USA nel conflitto

Social

newFB newTwitter