Milano, 02 aprile 2019   |  
Lombardia   |  Politica

Pirellone: M5S contro Formigoni per essere visibili

Roberto Anelli (Lega): una mozione bluff – bocciata dal Consiglio – perché la Regione ha già incamerato il risarcimento.

consiqtra10992663 LOM pict 3826217 650x366

Nella seduta di oggi, martedì 2 Aprile, del Consiglio regionale il Movimento 5 Stelle ha presentato una mozione in cui si chiede il risarcimento all'ex presidente Roberto Formigoni per la causa che lo ha visto soccombente come stabilito dal Tribunale di Milano.

Roberto Anelli, Capogruppo della Lega al Pirellone, dichiarando il voto contrario del Carroccio alla mozione del M5S – per altro bocciata –, non ha usato mezzi termini: «La mozione portata all’attenzione dell’Aula del Consiglio regionale dal Movimento 5 Stelle, oltre a chiedere cose che la Regione sta già facendo, è irricevibile e strumentale, finalizzata solo al facile consenso».

«Vogliamo puntualizzare come la Regione abbia già incamerato nelle proprie casse il risarcimento per cui l’ex Presidente Formigoni è stato condannato», ha specificato. «Questa mozione è quindi un bluff perché ciò che chiede è ampiamente superato dai fatti.

Nessuno ha intenzione di difendere Formigoni circa le motivazioni della condanna, ma quello che rende il testo davvero irricevibile sono le premesse contenute nel documento. Un elenco di persone fatto alla rinfusa, dove si mischiano cittadini indagati e successivamente assolti, con condannati ed arrestati, il tutto per far passare un messaggio distorto sulla Lombardia, con allusioni neanche tanto velate ad organizzazioni mafiose».

Come Lega non ci prestiamo a questo gioco, ha concluso Anelli, «un’operazione finalizzata solo alla visibilità mediatica».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Luglio 1866  vittoria italiana nella battaglia di Pieve di Ledro durante la Terza guerra di indipendenza italiana

Social

newFB newTwitter