Trento , 17 dicembre 2016   |  

Politica per la convivenza e i giovani. Le disuguaglianze non aspettano.

Intervento del Vescovo Tisi a Trento, venerdì 16 dicembre al Consiglio Provinciale

IMG 0586

"Se le Dolomiti sono patrimonio dell'umanità perché non le donne e gli uomini di questa terra?". Parte da questa provocazione l'intervento dell'arcivescovo Lauro oggi pomeriggio in Consiglio Provinciale, su invito della Presidenza.  All'emiciclo monsignor Tisi ha rivolto un forte invito a considerare la precarietà come un'opportunità, arrivando all'elogio del limite, "quand'esso - precisa - si traduce nella percezione che da soli non ce la possiamo fare". Nel governare un territorio "non c'è alternativa - aggiunge - all'incontro con le persone lì dove esse vivono, operano, progettano, sognano". Quindi un riferimento alla sfida della convivenza nella provocazione dei migranti e un nuovo, accorato appello a "una politica che progetti non 'per' i giovani ma 'con' i giovani", vero faro dell'autonomia. "La disuguaglianza - ha concluso - non aspetta la politica".

In allegato l'intervento completo del Vescovo Lauro Tisi

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Settembre 1499 con il trattato di Basilea la vecchia Confederazione, che ha dato origine alla Svizzera, diventa uno stato indipendente.

Social

newFB newTwitter