Sondrio , 09 ottobre 2018   |  

Nuova Olonio tra i campioni della Mezza Maratona

Proclamati a Trento i campioni italiani over 35 sulla distanza dei 21,097 chilometri, nella sezione femminile Mary Hellen Herman

corsa mare

Le strade di Trento hanno accolto quest’anno il Campionato italiano master di mezza maratona individuale e per società. Domenica 7 Ottobre, nell’ottava edizione della Trento Half Marathon, tripletta keniana con Abraham Akopesha (1h02:09) davanti ai connazionali Moses Kibet (1h03:25) e Samuel Mwangi Ndungu (1h03:51), mentre all’ottavo posto il bellunese di origine marocchina Said Boudalia (Cagliari Marathon Club) si è aggiudicato il tricolore SM50 con 1h07:51, seguito da Joachim Nshimirimana (SM45/Atl. Casone Noceto, 1h08:01) e Abdellatif Batel (SM40/Atl. Rodengo Saiano Mico, 1h08:40) che hanno vinto i rispettivi titoli di categoria. Dominio del Kenya anche al femminile: Joyce Chepkemoi con il nuovo record della gara (1h09:21 sui 21,097 chilometri) ha preceduto Leonidah Mosop (1h12:22) e Brendah Kebeya (1h13:44), quarta Maurizia Cunico (SF40/Atl. Casone Noceto) in 1h20:15. La manifestazione, inserita all’interno del Trento Running Festival aperto sabato con il Giro al Sas, ha visto quasi 1800 atleti al traguardo.

Nella classifica master di società, doppio successo per i bresciani dell’Atletica Paratico che conquistano entrambi gli scudetti. Al maschile con 1289 punti davanti a due team pugliesi, Montedoro Noci (1158) e Dynamyk Fitness Palo del Colle (1149). Tra le donne a quota 1065 nei confronti di Atletica 85 Faenza (996) e Atletica Casone Noceto (908).

Mezza Maratona - I campioni italiani Master 2018

UOMINI                                                                                                                                                    

SM35: Antonio Redi (Dynamyk Fitness) 1h09:55
SM40: Abdellatif Batel (Atl. Rodengo Saiano Mico) 1h08:40
SM45: Joachim Nshimirimana (Atl. Casone Noceto) 1h08:01
SM50: Said Boudalia (Cagliari Marathon Club) 1h07:51
SM55: Franco Torresani (Atl. Paratico) 1h16:28
SM60: Fedele Badolato (Pol. Giudicarie Esteriori) 1h20:21
SM65: Michele Gallo (Montedoro Noci) 1h23:24
SM70: Elio Rubis (Dragonero) 1h31:32
SM75: Fernando Gatti (Gruppo Pol. Dil. Assemini) 1h42:10
SM80: Giuseppe Giannoni (Pro Avis Castelnuovo Magra) 1h59:46

DONNE

SF35: Mery Ellen Herman (Gp Santi Nuova Olonio) 1h23:03
SF40: Maurizia Cunico (Atl. Casone Noceto) 1h20:15
SF45: Luciana Bertuccelli (Pro Avis Castelnuovo Magra) 1h25:06
SF50: Simonetta Minestrina (Atl. Trento) 1h24:03
SF55: Carmen Piani (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni) 1h35:22
SF60: Silvia Bolognesi (Cambiasso Risso Running Team Genova) 1h32:21
SF65: Rosalia Zanoner (Us Monti Pallidi) 1h42:26
SF70: Imbenia Meles (Atl. Casone Noceto) 2h12:05
SF75: Raffaella Dall'Aglio (Atl. Casone Noceto) 2h07:57

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newFB newTwitter