Sondrio , 09 agosto 2019   |  
Economia   |  Cronaca

BPS: utile di 47 milioni di euro nei primi sei mesi

Il Consiglio di amministrazione della Banca Popolare Sondrio approva la semestrale: solidità patrimoniale da primato, significativa cessione di NPL, redditività preservata e ottime prospettive per il futuro.

DirGenerale 07

Mario Alberto Pedranzini, consigliere delegato e direttore generale della Banca Popolare di Sondrio

È di 47 milioni di euro l'utile netto che la Banca Popolare di Sondrio archivia nel primo semestre 2019. Il risultato appare ancor più sorprendente se si tiene conto che è ottenuto in una fase economica caratterizzata da una debole crescita.

Comprensibile quindi la soddisfazione di tutti i dipendenti dell'Istituto di Piazza Garibaldi ed in particolare dei Vertici aziendali il cui pensiero, immaginiamo, sia stato ben interpretato dal consigliere delegato, Mario Alberto Pedranzini, in una inconsueta esternazione che qui succintamente riprendiamo.

«Siamo particolarmente fieri del risultato ottenuto perché la redditività rimane buona e ora, grazie all’approvazione da parte della Banca Centrale Europea dei nostri modelli interni di valutazione del rischio di credito, la solidità patrimoniale della Banca si è significativamente rafforzata raggiungendo livelli da primato in Italia e anche nel confronto con le banche europee.

Tutto ciò è stato conseguito grazie all’intenso lavoro dei nostri collaboratori e senza aver bisogno di ricorrere a iniezioni di capitale esterno. Ora ci sono le condizioni per traguardare ambiziosi livelli di redditività a beneficio dei nostri soci e azionisti. Lavoreremo nel corso dei prossimi mesi ad un progetto industriale ambizioso, che ci renda sempre più competitivi».

Il Consiglio di amministrazione ha approvato anche la cessione di un portafoglio di sofferenze di circa un miliardo di euro. Un'iniziativa (per altro già spesata nella semestrale approvata) che, insieme al rafforzamento della gestione interna delle posizioni deteriorate, consentirà alla banca di migliorare la qualità degli attivi, «con l’obiettivo di abbatterne il livello attuale», sono sempre parole di Pedranzini, «di abbatterne il livello attuale per portarsi verso l’8 per cento sul totale dei prestiti entro il 2022».

Qui sotto il testo integrale del comunicato stampa diramato dall'Ufficio stampa e comunicazione al termine del Consiglio di amministrazione. (a.com.)

download pdf Il testo integrale della semestrale 2019 della Banca Popolare di Sondrio

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newFB newTwitter