Sondrio , 25 febbraio 2018   |  

Recchia, leader dei giovani di Coldiretti Lombardia

Carlo Maria Recchia è il nuovo Delegato regionale di Giovani Impresa Coldiretti Lombardia

Carlo Maria Recchia

Carlo Maria Recchia

Carlo Maria Recchia ha 24 anni è di Formigara, in provincia di Cremona, studente di Scienze e Tecnologie Agrarie all’Università Statale di Milano, Carlo è agricoltore di prima generazione e per la sua impresa ha puntato su biodiversità, sostenibilità e innovazione.

«Nel 2013 – spiega – ho scelto l’agricoltura per costruire il mio futuro: ho preso in affitto un piccolo appezzamento di terreno e ho iniziato a coltivare mais corvino, una delle varietà più antiche del mondo conosciuta già al tempo dei Maya, che sono riuscito a recuperare facendo richiesta alla banca del seme del Polo Nord». Oggi Carlo coltiva 16 ettari di campi, di cui 7 ettari a biologico: ha da poco installato nella sua azienda un mulino a pietra per macinare il mais nero da cui ricava farina, prodotti da forno, pasta e birra. Per la cura delle sue piante si avvale poi dell’utilizzo di droni. La sua produzione viene venduta direttamente al consumatore nello spaccio aziendale e nei mercati di Campagna Amica o tramite e-commerce, viene esportata in Paesi come Regno Unito e Spagna, e viene fornita ad alcune prestigiose strutture tra Milano e Roma.

«Vivere di agricoltura si può – racconta Carlo – ma per farlo bisogna differenziarsi e raccontare al meglio il proprio lavoro. Ai giovani come me consiglio sempre di provarci e di inseguire i propri sogni nonostante le difficoltà. Essere il nuovo delegato di Giovani Impresa Lombardia è un onore: continuerò a impegnarmi per la valorizzare e la difesa dell’agricoltura italiana e del vero Made in Italy agroalimentare, darò risalto al ruolo dei giovani nei campi oltre a proporre momenti formativi e di confronto tra noi ragazzi, perché sono convinto che dal co-working possano nascere delle belle esperienze».

Carlo, che succede al pavese Stefano Ravizza, rimarrà alla guida di Giovani Impresa Coldiretti Lombardia per i prossimi cinque anni, durante i quali rappresenterà anche la provincia di Cremona. Al suo fianco, nel direttivo del gruppo, gli altri delegati provinciali: Daniele Filisetti per la provincia di Bergamo; Davide Lazzari per Brescia; Chiara Canclini per Como e Lecco; Giovanni Bellei per Mantova; Davide Nava per Milano, Lodi, Monza e Brianza; Ludovico Lorini Sgariboldi per Pavia; Michela Azzalini per Sondrio ed Enrico Montonati per Varese.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Giugno 1905 il primo dirigibile italiano, l'Aeronave Italia, si alza in volo da Schio (Vicenza)

Social

newFB newTwitter