Sondrio , 27 novembre 2019   |  

Regione Lombardia approva criteri recupero beni immobili confiscati

Assessore De Corato: "occorre renderli al più presto fruibili alla collettività"

mafia1

La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato, ha approvato i criteri per l'erogazione di contributi finalizzati al recupero e utilizzo di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata.

Destinatari del provvedimento sono i Comuni, le Province, la Città metropolitana, i soggetti, pubblici o privati, a cui agli Enti locali abbiano concesso in uso i beni per fini sociali o istituzionali.

Il contributo regionale è concesso per la realizzazione di interventi di manutenzione, restauro e risanamento conservativo, di ristrutturazione edilizia e nuova costruzione fino al 50 per cento del costo complessivo, nel limite massimo di 150.000 euro; il contributo è inoltre concesso fino al 90 per cento del costo complessivo previsto per l’intervento di riutilizzo e, comunque, nel limite massimo di 150.000 euro per i soli Comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti.

«In Regione Lombardia - ha dichiarato l'assessore De Corato - è presente e operativa una piattaforma che ci consente di geolocalizzare i beni confiscati, tutto ciò per fornire un quadro molto preciso della situazione in tempo reale. I dati sui beni confiscati sono molto significativi: a oggi, secondo l’Anbsc (Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la gestione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata), in Lombardia sono 1.839 i beni sequestrati dati in gestione e 1.146 quelli destinati. Nel 2018 sono stati destinati 59 immobili e un’azienda. Sono stati dati in gestione 499 appartamenti, 49 ville, 106 abitazioni indipendenti. Regione Lombardia, con questa delibera, supporterà concretamente Enti e soggetti privati per interventi di manutenzione, risanamento e conservazione dei beni, in modo da tale da renderli al più presto fruibili alla collettività»

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Dicembre 1941 seconda guerra mondiale: i giapponesi attaccano la base navale statunitense di Pearl Harbor. L'episodio segna l'ingresso ufficiale degli USA nel conflitto

Social

newFB newTwitter