Friuli Venezia Giulia, 07 ottobre 2018   |  

Salvata ragazza alle pendici di Topolò

La stazione di Udine del Soccorso Alpino e Speleologico, assieme ai soccorritori della Guardia di Finanza e ad un volontario della Protezione Civile ha tratto in salvo una ragazza che è caduta in un tratto boschivo impervio

IMG 5573

La stazione di Udine del Soccorso Alpino e Speleologico, assieme ai soccorritori della Guardia di Finanza e ad un volontario della Protezione Civile ha tratto in salvo una ragazza che è caduta in un tratto boschivo impervio alle pendici di Topolò, in comune di Grimacco, nelle Valli del Natisone.

La chiamata è arrivata in stazione intorno alle 17 tramite la centrale operativa attivata dal NUE112, la ragazza, D. C. di ventitre anni , originari adi una frazione di San Pietro al Natisone è scivolata cadendo per alcuni metri in prossimità di un rio sottostante il paese.

Grazie alla collaborazione di un volontario della Protezione Civile del posto e ad una amica della ragazza, da quest'ultima contattata nel frattempo, che hanno fornito indicazioni ulteriori, i tecnici del Soccorso Alpino sono giunti in breve sul posto, a quindici minuti di cammino da Topolò.

Dopo averla stabilizzata con il tecnico sanitario presente nel team di soccorso - in tutto dodici persone - e sistemata sulla barella, i soccorritori hanno trasportato la ragazza a braccia proseguendo in discesa nel bosco e raggiungendo una pista forestale, per poi consegnarla all'ambulanza. La ragazza ha riportato sospetta frattura ad una caviglia e contusioni al polso. L'intervento si è concluso intorno alle 20.45.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newFB newTwitter