Lugano , 01 agosto 2019   |  

San Gottardo una messa con il vescovo Lazzeri

Monsignor Valerio Lazzeri, vescovo di Lugano, giovedì 1° Agosto, in occasione della festa Nazionale della Confederazione elvetica celebrerà la Santa Messa sul passo del San Gottardo, luogo considerato non solo come luogo di passaggio ma di sosta per contemplare le bellezze del creato e celebrare Dio

SAN GOTTARDO 2

credito fotografico ©ComEc

Il valico alpino del San Gottardo oltre ad essere un via di collegamento tra Nord e Sud della Svizzera è stato nella storia meta di molti pellegrinaggi. Sul valico si trova una cappella che fu consacrata nel 1230 d.c. a San Gottardo; qui venne edificato l'ospizio diretto dagli Ordini degli Umiliati che fungeva da assistenza ai viandanti.

Il passo porta il nome di un vescovo benedettino della diocesi di Hildesheim, venerato come guaritore, che nel corso della vita edificò numerose scuole e monasteri. Il passo nel corso dei secoli è stato una via di transito per pellegrini, soldati, mercanti ed artisti.

Solo negli ultimi dieci anni per opera della parrochia di Airolo e della Diocesi di Lugano è stato riscoperto nel suo valore e simbolo di pellegrinaggio.
Anche quest'anno primo Agosto, il vescovo di Lugano Mons. Lazzeri in occasione della festa nazionale della Svizzera celebrerà la Santa Messa in questo luogo, un evento che richiamerà persone da ogni dove.

Il passo da secoli è considerato come luogo di passaggio ma anche di sosta dove oltre a godere dello spettacolo della natura si può contemplare e celebrare la grandezza di Dio un luogo di unione che ci invita a non chiuderci nei nostri egoismi ma ad affrontare le difficoltà del vivere ricordando gli insegnamenti di Gesù così come celebra l'omelia del vescovo Lazzeri di cui riportiamo una frase «come cristiani, vogliamo dare un fondamento non effimero e superficiale al nostro essere svizzeri, al nostro essere “uno per tutti e tutti per uno». (Do.Sa.)

 

download pdf Omelia primo Agosto

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newFB newTwitter