Milano, 07 dicembre 2016   |  

Scala, alla Prima 14 minuti di applausi

Trionfa la Madame Butterfly di Hermanis, ovazione per Chailly

3c045ffaa8d9ce587dcd79756689ecd2

Quattordici minuti di applausi per la Madame Butterfly di Giacomo Puccini con la direzione del maestro Riccardo Chailly e la regia di Alvis Hermanis, che ha inaugurato la stagione del Teatro alla Scala. Pioggia di fiori dalla galleria, ovazione per Chailly e per la soprano Maria Josè Siri, applausi calorosi a tutto la compagnia di canto. Plausi anche alla regia.


Si dice "soddisfatto e appagato" il direttore Riccardo Chailly. Il maestro ha deciso di eseguire la versione originale del 1904 che all'epoca alla Scala fu fischiata: "Con 112 anni di ritardo il valore della Butterfly è riconosciuto". "L'opera mi è piaciuta moltissimo": così l'ex re di Spagna Juan Carlos. "Mi è piaciuto tutto" ha sottolineato l'ex monarca spagnolo, per il quale quella di stasera è stata la prima volta alla Scala. La crisi di governo ha costretto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a rinunciare alla Prima della Scala, così come assenti alcuni ministri del governo uscente e il presidente del Senato Grasso. Ma nel Palco Reale, assieme alle autorità, erano presenti quattro abitanti delle zone terremotate.


La serata mondana milanese si è svolta all'insegna della Giappomania, con look ispirati all'opera, più ammirata Yoriko, moglie dell'ambasciatore del Giappone. L'ex re di Spagna Juan Carlos: "L'opera mi è piaciuta moltissimo". All'esterno del teatro contestazione degli antagonisti, non numerosi, ma senza momenti di grande tensione.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

28 Marzo 1923 è istituita la Regia Aeronautica Italiana

Social

newFB newTwitter