Sondrio , 16 gennaio 2018   |  

Le Orobie valtellinesi palestra a cielo aperto per sci e arrampicate

Domenica 14 Gennaio, è iniziato il programma di escursioni promosso dal Parco delle Orobie Valtellinesi in collaborazione con le guide parco

PdO Pescegallo1

Sulle montagne della Valgerola, a Pescegallo, Rossano Libera ha seguito i partecipanti in una giornata didattica dedicata all’autosoccorso in valanga. Grazie all’allestimento di due campi, uno per esercitare la ricerca con Artva, l’altro per la ricerca con la sonda, la guida parco ha illustrato i comportamenti da adottare e le tecniche da utilizzare in caso di emergenza.

Poche, semplici regole sufficienti a garantire la sicurezza di chi si avventura in montagna durante la stagione invernale. Dopo l’esordio di ieri il calendario è fitto di appuntamenti per la seconda parte di Gennaio, tutto il mese di Febbraio e quasi per intero marzo: sci alpinismo, ciaspole e arrampicate alle cascate di ghiaccio.

Le altre proposte della guida parco Rossano Libera sono in calendario per l’11, il 18 e il 25 Febbraio e il 4 Marzo quattro gite sci alpinistiche per scoprire i magici paesaggi delle Orobie lungo gli itinerari più apprezzati. Pizzo Olano, Cima Lago, Cima di Lemma e Pizzo dei Tre Signori per salite che regaleranno grandi emozioni con dislivelli dai 900 ai 1500 metri.

Mercoledì 17 gennaio, la guida parco Ivan Pegorari propone la prima di quattro giornate per scalare le cascate di ghiaccio in diverse zone delle Orobie Valtellinesi, a seconda delle condizioni. Le altre sono in calendario per l’1, il 7 e il 21 Febbraio. Verranno messe a disposizione per il noleggio tutte le attrezzature necessarie, compreso il kit sicurezza obbligatorio per questo tipo di attività.

La Val Tartano è stata scelta per la gita di sci alpinismo del 10 febbraio. La guida parco Elia Negrini propone due escursioni classiche di sci alpinismo il 27 Gennaio al Pizzo Meriggio, sopra Albosaggia, il 24 e 25 Marzo ancora più in alto, al Pizzo Redorta, a 3038 metri di quota, con pernottamento al rifugio Mambretti. Un itinerario di due giorni per 800 metri di dislivello il primo e mille il secondo.

Tutte le settimane, fino al 24 Marzo, la guida parco Andrea Savonitto accompagna gli appassionati per la “Ciaspolata del sabato” che vengono organizzate al raggiungimento del numero minimo di cinque partecipanti.

In collaborazione con l’Osservatorio Eco-faunistico di Aprica verranno organizzate altre escursioni, dieci in tutto, ogni giovedì: la prima il 25 Gennaio, l’ultima il 22 marzo. Per informazioni e aggiornamenti si può consultare il sito internet "www.parcorobievalt.com", appena rinnovato, dove si trovano sia il calendario delle gite che i recapiti delle guide parco.

Vivere la montagna in inverno, conoscerne i diversi aspetti, apprezzarne i paesaggi è un’esperienza unica che, grazie alla professionalità e alla preparazione delle guide parco, si affronta in completa sicurezza. Per il programma invernale sono state coinvolte soltanto guide alpine appositamente formate e aggiornate sull’area protetta. Un’opportunità che il Parco delle Orobie Valtellinesi offre a tutti gli appassionati, residenti e turisti, nell’intento di promuovere le nostre montagne quale meta di giornate da trascorrere all’aria aperta in un contesto ambientale di rara bellezza

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Maggio 1883 Il ponte di Brooklyn viene aperto al traffico dopo 14 anni di costruzione

Social

newFB newTwitter