Bormio , 26 novembre 2019   |  

Sci alpino Canclini cala il bis a Bormio

Terza la Cattaneo nella prova femminile

ski 2341562 640

Immagine di repertorio

Secondo successo stagionale per il bormino Tommaso Canclini che oggi, martedì 26 novembre, si è imposto nello slalom gigante valido per il circuito FIS Cittadini “Cancro Primo Aiuto – Trofeo Prima Neve”. Canclini, che aveva già vinto sabato scorso sempre in slalom gigante, si è imposto con il crono di 1’56.89. A 69 centesimi il carabiniere Goffredo Mammarella. Terza piazza per il piemontese dello Ski College Limone Corrado Barbera che ha chiuso con il tempo i 1’57.74.

Completano la top five: Carlo Cordone, Equipe Limone, che termina quarto in 1’57.81 ed il tandem a pari merito formato dal lombardo del Reit Ski Team Alessandro Pozzi e dal veneto dello sci club Druscie-Cortina Tommaso Nardi. Per loro tempo di 1’58.06. Sempre per quanto riguarda i colori del Comitato FISI Alpi Centrali entrano nella top altri due atleti. Albino Cantoni, Sporting Livigno, chiude al sesto posto con il tempo 1’58.25, mentre Alessandro Salini, sci club Bormio, chiude in decima piazza in 1’58.62.

I sorrisi per i colori del Comitato FISI Alpi Centrali arrivano anche dalla prova “rosa”. Il successo è “targato” Lucia Pizzato del gruppo sportivo Fiamme Oro di Moena che sale sul gradino più alto del podio con il tempo di 2’08.28, ma al terzo posto troviamo la brianzola “griffata” G.B. Ski Team Gaia Cattaneo che chiude in 2’09.53. Completa il podio Martina Piaggio, Mondolè Ski Team, seconda con il tempo di 2’09.45.

Quarto posto per la georgiana Nino Tsiklauri con il tempo di 2’09.62 e quinta piazza per la cilena Matilde Schwencke con il tempo di 2’09.66. Sempre per quanto riguarda i colori del Comitato FISI Alpi Centrali entrano nella top ten altre due atlete. La “padrona di casa” Cecilia Fantoli raccoglie la sesta piazza con il tempo di 2’10.13 mentre Martina Marangon, Revolution Ski Race, chiude al decimo posto con il tempo di 2’10.85

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newFB newTwitter