Santa Caterina Valfurva, 05 gennaio 2017   |  

Sci alpino: Stiletto e Presazzi tornano al lavoro

Sabato e domenica collettivo sulle nevi didicato alle discipline veloci

SCI ALPINO

I ragazzi e le ragazze di coach Simone Stiletto ed Elio Presazzi tornano, dopo la pausa delle festività, sugli sci. I due allenatori delle formazioni di sci alpino del Comitato FISI Alpi Centrali hanno organizzato per sabato e domenica un collettivo sulle nevi di Santa Caterina dedicato esclusivamente alle discipline veloci discesa e supergigante. A queste sessioni di allenamento sono stati convocati: Davide Baruffaldi, Francesco Gori, Nicolò Molteni, Francesco Sorio, Federico Tomasoni e Virginia Sosio. Insieme a loro ci saranno anche Fabiano Canclini, Giacomo Rigamonti, Antonio Vittori e Sara Ferrari che fanno parte del gruppo di "controllati". Sempre a Santa Caterina si alleneranno anche gli aggregati: Tommaso Canclini, Davide Cazzaniga, Mauro Salvi, Matteo Salvatoni, Michelangelo Tentori, Pietro Zazzi ed ancora: Barbara Begnis, Nicole Duci, Giulia Ghisalndi, Martina Nobis, Noemi Noris, Laura Rota e Viola Sartorelli.

Successivamente le ragazze di coach Elio Presazzi si trasferiranno sulle nevi di Madesimo dal nove al dieci gennaio. In questo caso sono 21 le atlete che saranno impegnate in questo collettivo che Presazzi dedicherà esclusivamente allo slalom speciale. Le convocate sono: Luisa Bertani, Ilaria Ghisalberti, Petra Smaldore, Carolina Pozzi, Angelica Rizzi, Silvia Turla, Barbara Begnis, Ginevra Bonasia, Matilde Botacin, Chiara Cabello, Costanza Carozzi, Angelica Feltre, Giulia Ghislandi, Carole Gilardoni, Alessandra Gotti, Sabrina Gualdi, Noemi Noris, Giulia Pelizzatti, Romina Pozzi, Laura Rota e Viola Sartorelli.

La due giorni di Madesimo è finalizzata alla rifinitura della preparazione in vista della due giorni di gare valida per il circuito Gran Prix Italia in programma, sempre a Madesimo, il 12 ed il 13 di gennaio e valido per l'assegnazione del Trofeo Beretta.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

30 Marzo 2004 il governo Berlusconi II istituisce il Giorno del Ricordo, in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo degli istriani, fiumani e dalmati

Social

newFB newTwitter