Livigno , 07 novembre 2018   |  

Sci Nordico: concluso il collettivo a Livigno

Cresce l'attesa per la prima competizione di stagione a Riale

IMG 20181104 WA0009

Si è concluso domenica 4 Novembre il collettivo della formazione del Comitato FISI Alpi Centrali agli ordini di Compagnoni e Maj. Una settimana di lavoro che ha visto all’opera tutto il gruppo dei fondisti del Comitato FISI Alpi Centrali, ad eccezione di Lara Centamori e Angelo Buttironi fermi ai “box” per lievi problemi di salute. “Anche in questa occasione – spiegano i due allenatori – il lavoro svolto dai ragazzi è stato proficuo. Abbiamo riscontrato un ottimo stato di forma da parte di tutto il gruppo.

Attendiamo il primo vero banco di prova che sarà durante il prossimo collettivo in programma sempre a Livigno da giovedì 15 a domenica 18 Novembre. In questa occasione ci ritroveremo insieme alla squadra junior, agli atleti di interesse nazionale e agli altri fondisti provenienti degli altri comitati regionali. Abbiamo in programma dei veri e propri test che ci auguriamo possano dare delle indicazioni precise sullo stato di forma dei nostri ragazzi”. Nel frattempo si avvicina anche il primo appuntamento della stagione invernale per i ragazzi del fondo lombardo.

Si inizia a competere il 24 e 25 Novembre sulle nevi della Val Formazza ed in particolare sull’anello del Centro del Fondo di Riale. La località ossolana si presenta, come da diversi anni a questa parte, come sede di partenza della nuova stagione agonistica e gli organizzatori si stanno adoperando per preparare al meglio il campo di gara.

La due giorni, che assegnerà il Trofeo Val Formazza 2018, scatterà sabato 24 alle 9.30 con la prova individuale in classico di 15 e 10 chilometri per la categoria senior maschile e femminile e con la prova da 10 e 7,5 chilometri per la categoria giovani maschile e femminile. Il giorno seguente, sulle medesime distanze per senior e giovani, seconda ed ultima giornata di gare con la prova in free syle. (Marco Cerottini)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Novembre 2003 in un attentato suicida a Nasiriya in Iraq muoiono 23 persone, tra loro 19 sono italiani: 12 carabinieri, 5 soldati dell'Esercito Italiano e 2 civili

Social

newFB newTwitter