Trento, 09 gennaio 2021   |  

Scialpinista in Val di Fassa: elitrasportato in gravi condizioni all'ospedale di Trento

È stato trasferito in gravi condizioni con politraumi all'ospedale Santa Chiara di Trento.

cnsas 12 1

Uno scialpinista del 1980 di Canazei si è infortunato gravemente nella tarda mattinata di oggi mentre era in fase di discesa sulla strada forestale che dalla Val Contrin arriva al rifugio Ciampac (Val di Fassa), a una quota di circa 1.700 m.s.l.m. Da una prima ricostruzione pare che l'uomo abbia perso il controllo degli sci e che, dopo un salto di diversi metri, sia finito bruscamente a terra in mezzo al bosco. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 11.40 da alcune persone che si trovavano nelle vicinanze e che hanno sentito l'infortunato chiedere aiuto.

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l'intervento dell'elicottero e di una squadra della Stazione Alta Fassa. Grazie ai quad in dotazione alla Stazione Alta Fassa, sei operatori hanno raggiunto velocemente il luogo dell'incidente ed hanno prestato le prime cure all'infortunato che, nel frattempo, aveva perso conoscenza. L'elicottero giunto sul posto ha verricellato il Tecnico di Elisoccorso e l'equipe medica. Dopo essere stato rianimato, l'uomo è stato stabilizzato e recuperato a bordo dell'elicottero tramite verricello. È stato trasferito in gravi condizioni con politraumi all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Gennaio 1564 il Concilio di Trento pubblica le sue conclusioni nel Catechismo Tridentino, stabilendo una distinzione tra cattolicesimo e protestantesimo

Social

newFB newTwitter