Sondrio , 03 novembre 2018   |  

Sicurezza: urgente utilizzo militari sui treni

Lombardia in attesa di nuovi agenti

trenord

Immagine d'archivio

L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, commenta l'arresto, ad opera dei Carabinieri di Corsico, di un ventunenne egiziano che ha molestato una ragazza in pieno giorno sul treno partito da Albairate (Milano) e chiede l'utilizzo dei militari sulle tratte a rischio in attesa dell'arrivo dei nuovi agenti annunciati dal Ministro Salvini. 

Una studentessa ventunenne è stata vittima di un giovane egiziano sul treno partito da Albairate in direzione verso Milano. Il 21enne dopo essersi seduto vicino alla ragazza ha fatto partire sul suo cellulare un video porno e ha iniziato a masturbarsi. Quando l'universitaria lo ha ripreso ed è andata via, lui l'ha inseguita, l’ha bloccata tra i sedili e l'ha palpeggiata con violenza. Lei - stando a quanto accertato dai carabinieri - è riuscita a liberarsi e scappare, ma lui l'ha raggiunta una seconda volta: l'ha spinta contro un angolo della carrozza e l'ha molestata ancora. Terrorizzata e in lacrime, la vittima è riuscita a divincolarsi una seconda volta e ha ricominciato la sua fuga tra le carrozze, terminata soltanto quando ha incontrato un altro passeggero. A quel punto, la studentessa ha allertato i carabinieri e ha chiesto loro di intervenire nella stazione. La 21enne ha riconosciuto l'egiziano mentre scendeva dal treno e lo ha indicato agli uomini dell'Arma. L'aggressore ha cercato di far perdere le proprie tracce, ma un appuntato del nucleo Radiomobile di Corsico è riuscito a bloccarlo e ammanettarlo dopo un inseguimento a piedi.

«Dei 69 nuovi agenti annunciati dal Ministro degli Interni,  alcuni verranno destinati al controllo della rete ferroviaria - ha dichiarato l'assessore De Corato. Su queste linee andrebbero intanto utilizzati i militari per evitare che episodi del genere possano ripetersi.Regione Lombardia ha censito l'indice di pericolosità delle linee ferroviarie lombarde - ha aggiunto l'assessore regionale - individuando le seguenti come le più pericolose: oltre la linea S9 (Saronno-Seregno-Milano-Albairate), dove è avvenuto questo episodio di violenza, la linea S8 (Milano-Carnate-Lecco) e Valtellina, la linea S7 (Lecco-Molteno-Monza-Milano), la Mortara-Milano, la Voghera-Pavia-Milano (episodi del sabato sera), la Domodossola-Arona-Milano, la Milano-Carnate-Bergamo»

Lunedì 5 Novembre, verrà approvata dalla Giunta di Regione Lombardia la delibera per dotare i controllori di un tesserino e di una fascia che evidenzino la loro funzione di pubblici ufficiali, questo un ulteriore strumento per dare un ulteriore contributo alla risoluzione di questo problema di insicurezza, così conclude Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano e Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia.  

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Novembre 1969 l'agente della Polizia di Stato, Antonio Annarumma, diventa la prima vittima degli Anni di piombo in Italia.

Social

newFB newTwitter