Sondrio , 29 luglio 2017   |  

Sondrio: aree archeologiche 23 progetti finanziati

Regione Lombardia investe 800 mila euro per realizzare percorso di valorizzazione e promozione dei siti Unesco e delle aree archeologiche lombarde.

chiesassunta

Sono sempre più numerosi in Lombardia i progetti e gli interventi di ricerca, conservazione, gestione e promozione del patrimonio archeologico di siti e musei, che non riguardano solo le grandi sedi museali o le aree archeologiche più note, ma si sviluppano sul territorio anche in collaborazione con le comunità locali. La fruizione di tale patrimonio è, però, spesso disomogenea, sottolineando la necessità di sfruttare i centri di maggiore attrazione, tra i quali i siti Unesco, le città d'arte e le località di interesse turistico come volano per aumentare la fruizione di musei ed aree archeologiche.
Appare quindi necessario un potenziamento degli strumenti di comunicazione, di diffusione e di promozione di tale patrimonio il progetto prevede la realizzazione di un sistema di valorizzazione integrata del patrimonio archeologico lombardo, attraverso la creazione di un database dei progetti di archeologia pubblica e di valorizzazione integrata, la loro georeferenziazione ed il collegamento con i sistemi e gli archivi pubblici già esistenti, la realizzazione di materiale informativo digitale ed a stampa, la produzione di un videoclip promozionale, lo svolgimento di una giornata di studi e la pubblicazione di un volume sull'archeologia pubblica in Lombardia.

Nel dettaglio i progetti finanziati in provincia di Sondrio:  'Percorsi culturali e valorizzazione del patrimonio di interesse storico-archeologico in località Belfort', Comune di Piuro (Sondrio). A Piuro il contributo previsto è di 60.516 euro. Il progetto integrato multidisciplinare ha come obiettivi la valorizzazione dei siti archeologici presenti nel Comune di Piuro ed il potenziamento dell' attrattività del suo territorio e del suo patrimonio, attraverso la promozione dell'area dell'antica Piuro e delle aree collegate alla frana del 1618 (scavi, Belfort, Hortus Conclusus, campanile di Sant'Abbondio), la creazione di una banca dati con i risultati delle ricerche realizzate, la realizzazione di eventi e performance teatrali, di iniziative di educazione al patrimonio ed ai servizi culturali, la valorizzazione di itinerari culturali, la realizzazione di reti di cittadinanza attiva anche con la partecipazione del volontariato locale.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Ottobre 2003 a Roma, in piazza San Pietro viene beatificata Madre Teresa di Calcutta.

Social

newFB newTwitter