Sondrio , 13 febbraio 2018   |  

Sondrio e Valmalenco alla Borsa Internazionale del Turismo

A Milano presso lo stand di Regione Lombardia alla postazione 39 nella manifestazione dedicata al turismo presente il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Roberto Pinna BIT 2018

Roberto Pinna alla Borsa Internazionale de Turismo 2018

Alla Borsa Internazionale del Turismo  il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco, era presente a Milano presso lo stand di Regione Lombardia postazione 39.
Durante le giornate meneghine, tra un incontro e l'altro con i rappresentanti dei tour operator internazionali, il direttore Roberto Pinna ha trovato  nella press release delle Olimpiadi invernali di PyeongChang, distribuita a Milano, una foto dell'Half Pipe dell'Alpe Palù. In questo  catalogo di presentazione del programma e delle specialità olimpiche vengono citati gli ultimi mondiali della Valmalenco come importante appuntamento di preparazione alle gare a cinque cerchi di questi giorni in Corea.

Inoltre, nel fine settimana appena trascorso, tra Sondrio e Valamalenco si sono svolte importanti manifestazioni come  la Sagra di San Bello "sagradisanbello.it" mentre  a Monastero di Berbenno in Valtellina si è svolta  la festa popolare di origine medioevale istituita per festeggiare il fondatore della prima chiesa del borgo.

Sabato 17 Febbraio è prevista una "notte in miniera" sarà possibile visitare la "Bagnada" seguita da una cena tipica e domenica 18 Febbraio, sono in programma  una corsa non competitiva e una camminata, in uno splendido percorso panoramico, aperte a tutti e a scopo benefico pro Lega Italiana per la lotta contro i tumori.

Per festeggiare la festa degli innamorati,  San Valentino,  il Consorzio ha pensato ad offerte sul sito "sondrioevalmalenco.it"  e a Chiareggio sono previsti  per il giorno successivo,  voli in elicottero alla scoperta del massiccio del Bernina e la suggestiva fiaccolata del Palù. 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Aprile 1915 a Londra, Sidney Sonnino, per conto del Regno d'Italia, firma un patto con Gran Bretagna e Francia, impegnandosi ad entrare in guerra contro la Germania e l'Austria

Social

newFB newTwitter