Sondrio , 10 marzo 2018   |  

Sondrio: i Carabinieri denunciano due stranieri per violenza privata

I militari della Stazione Carabinieri di Sondrio hanno denunciato per violenza privata e minaccia grave, in concorso, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato due nigeriani

Nuova immagine 5 1

I militari della Stazione Carabinieri di Sondrio hanno denunciato per violenza privata e minaccia grave, in concorso, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato un nigeriano di trent'anni e un algerino di ventotto anni, entrambi gravati da vari precedenti penali. I due uomini da qualche tempo vivevano   in un appartamento di un amico situato nella parte vecchia della città. 

I carabinieri individuano un giovane  M. marocchino 30enne,  riuscito a scappare dall’appartamento dove era stato trattenuto per qualche ora. I carabinieri della Stazione di Sondrio, con la collaborazione di un collega interprete, ricostruivano  i fatti e riescono a scoprire che  M. da pochi giorni era giunto dal torinese, trovando temporaneo appoggio dall’amico che, seppur fuori città, gli aveva dato la disponibilità dell’appartamento abitato da altri connazionali.

I due connazionali hanno trattenuto a forza M.   impedendogli con minacce di allontanarsi dall'appartamento.  La spiacevole permanenza dura circa 24 ore quando, nelle prime ore della mattinata di venerdì 9 Marzo, mentre gli altri coinquilini dormono, il giovane  riesce  a prendere il mazzo di chiavi  e fugge raggiungendo le Forze dell'Ordine.

I carabinieri di Sondrio entrati nell’appartamento, svegliati i due inquilini, trovano i coltelli sui comodini della camera da letto e la perquisizione permette di trovare anche modici quantitativi di sostanza stupefacente. Condotti in caserma e accertata la clandestinità dei due, vengono avviate  le pratiche per il rimpatrio  denunciati anche per le minacce al connazionale e segnalato uno dei due uomini per la detenzione dell’ hashish rinvenuta.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Maggio 1992 a Palermo si celebrano i funerali di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, vittime della Strage di Capaci

Social

newFB newTwitter