Sondrio , 01 luglio 2020   |  

Sondrio macedone tenta il suicidio e ferisce due agenti

L'uomo di 48 anni residente a Sondrio tenta di suicidarsi con liquido corrosivo viene bloccato dagli agenti della Polizia

Sepe chiede maggiore sicurezza alla Polizia Fonte Wikipedia e1554909930996

Gli agenti della squadra volante della Questura di Sondrio sono intervenuti martedì pomeriggio  29 Giugno  presso l’abitazione di M.B., macedone di 48 anni. L'uomo residente a Sondrio minacciava di suicidarsi,  rifiutandosi  di aprire la porta di casa agli agenti se non 

La moglie,  si era presentata presso gli Uffici della  Questura di Sondrio pochi giorni prima per denunciare le percosse da parte del marito e stanca di subire i continui maltrattamenti si era allontanata dall’abitazione  con il figlio.

L'uomo è stato deferito alla  Procura per maltrattamenti e lesioni dal personale della Seconda Sezione della Squadra Mobile, specializzata nella ricezione e trattazione di denunce in materia di violenza sulle donne e tutela delle fasce deboli.

A seguito dell’allontanamento della moglie e del figlio, M.B. ha manifestato più volte tentativi di suicidio  in occasione dei quali è stato anche trasportato presso il  pronto soccorso e sottoposto a visita psichiatrica.

Nel pomeriggio di martedì  29 Giugno gli agenti hanno tentato di tranquillizzarlo  convincendolo ad aprirgli la porta; una volta entrati nell’appartamento, notava l’uomo in un angolo del soggiorno, con in mano un coltello da cucina ed un contenitore di plastica contenete dell’acido.

L’uomo viene persuaso  ad appoggiare il coltello a  terra, ma si rifiuta di abbandonare il  contenitore di plastica, manifestando l’intenzione di bere il contenuto se gli agenti non avessero portato immediatamente la moglie davanti a lui. Gli agenti non intendono assecondare la richiesta dell'uomo ed improvvisamente M.B. porta il contenitore alla bocca, ma viene  bloccato dagli agenti  che riescono  a sottrargli il contenitore dalle mani, impedendogli di berne il contenuto.

A causa della resistenza opposta dall' uomo il liquido esce  dal contenitore, ferendo i due agenti e parte cade sul divano, l'uomo si getta cercando di leccarlo. Nel frattempo sopraggiunge il personale del 118 e viene  trasportato al Pronto Soccorso per le cure del caso e successivamente deferito in stato di libertà per il reato di violenza o minaccia a un pubblico ufficiale e lesioni personale aggravate.

Considerata la composizione altamente corrosiva ed ustionante del liquido riversato sugli agenti  durante la colluttazione, i due hanno riportato  10 giorni di prognosi.

 

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newFB newTwitter