Sondrio , 09 aprile 2018   |  

Sondrio Sertori trionfa sul Lumezzane

La squadra sondriese riesce a conquistare l’obbiettivo di giornata portando a casa 4 punti preziosi in chiave di classifica.

rubgy1

Immagine d'archivio

Fin dai primi minuti di gioco ci si è resi conto che la partita sarebbe stata più dura del previsto, con un arrembante Lumezzane che si infrangeva sulla solida difesa valtellinese. I primi punti arrivano al 9° di gioco, con i padroni di casa costretti a concedere un calcio piazzato agli ospiti. Dopo 4 minuti la scena si ripete a parti inverse con Marco Schenatti che calcia la palla in mezzo ai pali, ed i bresciani che replicano poco dopo. Il resto della prima frazione lascia ben poco bel gioco a vedersi, con i sondriesi in difficoltà in mischia chiusa e poco organizzati in fase offensiva. Al 30° la prima meta di giornata, con i valtellinesi che sfruttano al meglio un’ingenuità dei lumezzanesi e schiacciano la palla oltre la linea di meta. La superiorità del pacchetto degli ospiti si dimostra però in pieno allo scadere, ennesimo fallo dei sondriesi in mischia organizzata e meta tecnica per gli ospiti. Il primo tempo si conclude quindi sul 8 a 13.

Nella seconda frazione i valtellinesi, intenzionati a vincere ad ogni costo, montano in aggressività e determinazione, con gli ospiti che al contrario calano fisicamente. La Sertori con il pallino del gioco ormai stabilmente in mano fatica però ad organizzare una fase offensiva di livello, faticando in particolare ad organizzare un gioco efficace a ridosso della linea di meta avversaria. I primi punti della prima frazione arrivano al 54° con un calcio piazzato che porta i biancoazzurri a meno due dagli ospiti. Galvanizzati dalla possibile rimonta gli attacchi dei valtellinesi si fanno più costanti, ma quest’oggi la maul da touche fatica a partire (complice il forte vento e alcuni errori di comunicazione). Al 77° è quindi Marco Schenatti che si assume la responsabilità e calcia la palla in mezzo ai pali per il definitivo 14 a 13.

Dal punto di vista tecnico la Sertori non ha disputato di certo una delle migliori prestazioni stagionali. Infatti il gioco ha faticato molto a prendere una propria fisionomia e anche la fasi organizzate non hanno avuto il risultato positivo che spesso hanno. Senza alcun dubbio a farsi sentire è la poca costanza negli allenamenti che si rispecchia in pieno in un gioco disorganizzato. Anche questa volta la vittoria dei valtellinesi è determinata più dalla volontà di gettate il cuore oltre l’ostacolo che ad una effettiva superiorità di gioco. Il prossimo appuntamento sarà la settimana a venire sul campo di Lecco, per un derby che vede le due formazioni lombarde appaiate a 29 punti con la possibilità per entrambe di dare una svolta al proprio campionato.

Formazione: Di Clemente, Pettinato, Zampelli, Antoniazzi, Guizzardi (55° Colli), L. Schenatti, M. Schenatti, Sole, F. Della Cristina, Volonté, Rastelli, Giacobbi (58° Rossi), Ciapponi, Mantelli, Azzalini (74° Amonini). A disposizione: Spandi, Piccolo, Alberti, Testini.

Marcatori: 9° CP Lumezzane, 13° CP M. Schenatti, 16° CP Lumezzane, 30° meta M. Schenatti, 37° meta tecnica Lumezzane; 54° CP M. Schenatti, 77° CP M. Schenatti.

Risultati: Amatori Capoterra – Amatori & Union Milano 41-22; Cus Milano – Amatori Alghero 20-18; Sondrio – Lumezzane 14-13; Bergamo – Lecco 12-29; Amatori Novara – Edilnol Biella Rugby 0-61; Piacenza – Monferrato 26-40.

Classifica: Biella Rugby 71; Cus Milano 70; Amatori Alghero 68; Monferrato 66; Amatori Capoterra 51; Piacenza 46; Lumezzane 37; Lecco e Sondrio Sertori 29; Lecco 24; Amatori & Union Milano 20; Amatori Novara 16; Bergamo 10.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Dicembre 1964 dal poligono di Wallops Island, (in Virginia, Stati Uniti), viene lanciato il primo satellite italiano, il San Marco I

Social

newFB newTwitter