Sondrio, 09 gennaio 2021   |  

Sondrio, termometro a picco

Frutta e verdura “antigelo” domani, sabato 9 Gennaio, all’AgriMercato coperto

boxes 1834416 640

Frutta e verdura “antigelo” arrivano al Mercato Coperto di Campagna Amica di Sondrio: con il termometro a picco, la dieta ideale per combattere il freddo giunge dalle campagne con i suoi rimedi più antichi e può essere un valido antidoto alle temperature di un fine settimana gelido. Valtellina e Valchiavenna saranno le province più fredde in Lombardia, con la colonnina di mercurio che già questa notte scenderà a -12,5 nella città capoluogo, con minime a due cifre sottozero per l’intero weekend (una prima, timida risalita è prevista nella giornata di lunedì).

Una buona ragione per recarsi agli AgriMercati mattutini sul territorio, quindi, a partire dall’appuntamento di domani, sabato 9, a Sondrio (AgriMercato Coperto in piazza Bertacchi) e di domenica a Bormio, dove l’appuntamento è domenica 10 in piazza Cavour.

Oltre a frutta a verdura ricca di antiossidanti non devono mancare latte, uova e alimenti ricchi di elementi probiotici quali yogurt e formaggi e, per alcuni esperti, anche il miele e l’aglio, che contiene una sostanza, l’allicina, particolarmente attiva nella prevenzione. Al mattino è consigliato il consumo di latte, miele o marmellata e proseguire durante la giornata portando in tavola zuppe, verdure, legumi e frutta che aiutano a rafforzare, con l’apporto di vitamine, le difese immunitarie dal rischio dell’insorgenza dell’influenza favorita dal freddo.

E’ molto importante assumere verdure e ortaggi di vitamina “A” come spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti, ottimi anche cipolle e aglio possibilmente crudi per la valenza antibatterica non indifferente, perché danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti che sono di grande aiuto per combattere le conseguenze dello stress del cambio di stagione sull’organismo.

E’ scientificamente provato che una corretta dieta a base di vitamina C e sali minerali sia una validissima alleata contro il raffreddore stagionale e non c’è dubbio che l’alto contenuto di questa vitamina negli agrumi, ma anche nei kiwi, ha un effetto benefico contro le scorie (radicali liberi) che “annientano” l’organismo e che sono prodotte, proprio dal nostro corpo, in grandi quantità soprattutto nel periodo invernale. Anche le mele made in Valtellina contengono una buona percentuale di vitamina C; in esse vi si trova anche la quercitina, bioflavonoide con potere antiossidante, inoltre le fibre contenute sono utili per stimolare l’intestino pigro.

Va inoltre ricordato che in un soggetto normale l’assunzione di proteine deve essere compresa tra 0,8- 1,3 grammi di proteine per chilo di peso corporeo, per cui una buona dose di carne nella dieta non può fare che fare bene, aiutando anche a depurare l’organismo e a ritrovare la forma perfetta dopo gli eccessi di tavola durante le festività da poco concluse.

Tutta la verdura a foglie verde scuro come spinaci e cicoria – continua la Coldiretti provinciale – contiene acido folico, gruppo vitamine B, essenziale nella formazione dei globuli rossi del sangue per la sua azione sul midollo osseo.

Ancora, l’insalata conferisce volume e potere saziante con un apporto calorico estremamente limitato ed assicura anche un certo contributo di vitamine, calcio, fosforo e potassio. Importante anche il consumo di piatti a base di fagioli, ceci, piselli e lenticchie perché contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali ma sono anche una notevole fonte di carboidrati a lento assorbimento, che forniscono energia che aiuta a combattere il freddo.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Gennaio 1959 papa Giovanni XXIII indice il Concilio Ecumenico Vaticano II

Social

newFB newTwitter