Sondrio , 05 marzo 2019   |  

Sondrio un presidio europeo in aiuto degli enti locali

Finanziamenti europei, progetto di Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Regione per sostenere gli enti locali del territorio di Sondrio.

sondrio18

Si terrà mercoledì 6 Marzo alle ore 10.30 a Sondrio, nella sede della Provincia (corso XXV aprile 22), la conferenza stampa di presentazione del progetto Seav – Servizi Europa di Area Vasta – Lombardia Europa 2020. L’iniziativa è promossa da ANCI Lombardia, Regione Lombardia e Provincia di Brescia (coordinatrice nell’ambito del presente progetto delle province lombarde) e prevede la creazione o il rafforzamento di Uffici europei in tutti i territori provinciali lombardi per permettere agli enti locali che si organizzano a livello sovracomunale di cogliere le opportunità messe a disposizione dai finanziamenti comunitari.

Nel corso della presentazione a Sondrio saranno illustrati i contenuti dell’intesa siglata da Comune, Provincia e Anci Lombardia, soggetto capofila, e illustrati i dettagli del progetto. Saranno presenti il Sindaco di Sondrio Marco Scaramellini, il Presidente della Provincia Elio Moretti e il vice segretario Anci Lombardia e responsabile del progetto Lombardia Europa 2020, Egidio Longoni.

Partito a ottobre, ad oggi Anci Lombardia ha promosso e raccolto le intese di avvio del progetto a Varese, Brescia, Como, Cremona, Mantova, Pavia. Dopo la presentazione del via libera a Sondrio seguiranno Lecco, Monza e Brianza, Lodi e Milano. Alla fine dell’anno scorso, in collaborazione con Regione, è stato aperto anche un contact point a Bruxelles, presso Casa Lombardia, che servirà a promuovere ulteriori momenti di formazione a favore degli enti locali lombardi e ad attivare le partnership con istituzioni e stakeholder europei utili per l’accesso diretto ai fondi stanziati nell’ambito della programmazione comunitaria.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Luglio 1866  vittoria italiana nella battaglia di Pieve di Ledro durante la Terza guerra di indipendenza italiana

Social

newFB newTwitter