Paratico (Bs), 13 gennaio 2019   |  

Sul lago d'Iseo una messa in ricordo di Don Angelo

Amici, parenti e confratelli salesiani insieme per commemorare don Tengattini grande educatore salesiano

IMG 20190113 WA0000

A Paratico, sabato 12 Gennaio, è stato ricordata la figura di un grande educatore salesiano Don Angelo Tengattini. Nel ridente paese sulle colline che fanno da cornice al lago d’Iseo, che ha dato i natali a Don Angiolino, si sono ritrovati i confratelli salesiani provenienti da tutta l’ Italia.

Presenti gli amici di Sondrio, Milano, Brescia e Roma, città dove ha svolto l’azione pastorale, stretti attorni ai famigliari tra cui Fausta ed Ivano, nel ricordo della mamma Pina, del papà Gino e del fratello Gualtiero.

Nella chiesa parrochiale dell’Assunta è stata celebrata la Santa Messa presieduta dagli amici, Don Franco Sganzerla, parroco della comunità di san Domenico Savio di Milano, Don Rossano Sala, teologo ordinario di Pastorale Giovanile presso l’università Pontificia Salesiana e segretario del Sinodo dei Giovani, Don Marco Mazzanti Direttore dell’Opera Salesiana di San Marino.

Don Angelo Tengattini era un grande esperto di scuola rivestendo per molti anni il ruolo di Presidente della FIDAE, la federazione che rappresenta le realtà delle scuola paritarie cattoliche lombarde con 87 mila allievi e fu responsabile nazionale delle scuole salesiane.

La personalità di Don Angelo è stata commemorata da Don Rossano, suo figlio spirituale, con una profonda e toccante memoria che ha messo in luce la  dedizione ai giovani ai quali testimoniava la capacità di coltivare l’amicizia che si fonda sulla fedeltà perseverante, la retta intenzione la bella discrezione e la santa pazienza. Don Angelo, discepolo di San Giovanni Bosco, testimone del nostro tempo che ha seguito gli insegnamenti del Maestro. (G.C.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Agosto 1862 la Lira Italiana diventa la moneta unica del Regno d'Italia

Social

newFB newTwitter