Milano , 25 settembre 2019   |  

Torino 21 condanne per roghi nei campi Rom

La sentenza di Torino, che ha portato alla condanna di 21 nomadi per i roghi appiccati nei loro campi e in strada

image001

Rogo Campo Nomadi Bonfadini

L'assessore Riccardo De Corato, ex vice Sindaco di Milano e Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, riporta una notizia battuta da un'agenzia Ansa martedì 24 Settembre, riferita alle ventun condanne inflitte a nomadi per i roghi appiccati nei loro campi e in strada.

L'assessore continua «dovrebbe essere un esempio anche per una città come quella di Milano. Nei campi rom e nelle aree occupate abusivamente nelle periferie del capoluogo lombardo, infatti in passato non sono mancati gli incendi di spazzatura e refurtiva. Nello specifico mi riferisco al campo nomadi di via Bonfadini, sia quello regolare sia quello non. Qui lo scorso anno, a settembre, nel giro di una settimana, due roghi di natura dolosa hanno interessato l’area. A bruciare rifiuti, pezzi di auto e refurtiva varia. Ad aprile di quest’anno, sempre lo stesso campo è stato distrutto dall’ennesimo incendio. Anche da noi, come a Torino, deve essere contestata a coloro che, per smaltire cumuli di rifiuti, appiccano incendi, la violazione del codice del 2006 sui reati ambientali.  Non è possibile che ai cittadini milanesi venga chiesto, giustamente, di effettuare la raccolta differenziata, mentre le aree dove sostano le carovane o dove vivono i nomadi, come nel caso di via Pestagalli e di via Bonfadini, si trasformino in discariche a cielo aperto, dove di differenziato non c’è nulla e dove si smaltisce con i roghi».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Ottobre 2011 Libia: dopo 8 mesi di guerra civile, viene ucciso Mu'ammar Gheddafi.

Social

newFB newTwitter